business

CACCIA ALLA POPOLARE DI SONDRIO – ORCEL NEGA MA CONVOCA IL CDA DI UNICREDIT DOMENICA 4 FEBBRAIO, GIORNO PERFETTO, A MERCATI CHIUSI, PER COMUNICARE UN'OPERAZIONE STRAORDINARIA - UNIPOL IN ALLERTA - C'E' LA MANINA DI PALENZONA, PRESIDENTE CRT CHE HA IL 2,5% DI UNICREDIT? - ALTRA IPOTESI: UN FONDO ATTIVISTA, MAGARI GIÀ SOCIO DELLA BANCA VALTELLINESE, IN VISTA DELL'ASSEMBLEA DI APRILE CHE VEDRÀ IL RINNOVO DI UN TERZO DEL CDA - E POI: UN OUTSIDER COME LA ION DI PIGNATARO - LA SONDRIO CON I SUOI 2,8 MILIARDI DI MARKET CAP SAREBBE UN BOCCONE DAVVERO GROSSO (E MOLTO PRESIDIATO)

PIGNATARO, GOLDEN MISTERY - COME MAI IL GOVERNO HA CHIESTO APPROFONDIMENTI AL GRUPPO ION PER DARE IL SUO VIA LIBERA ALL’ACQUISIZIONE DA 1,3 MILIARDI DI PRELIOS, CARO A PALENZONA? CI SONO STATE INFORMATIVE CHE AVREBBERO SPINTO BANKITALIA A FICCARE IL NASO IN UNA RAGNATELA DI SOCIETÀ CON SEDE TRA IRLANDA E LUSSEMBURGO, SENZA UN BILANCIO CONSOLIDATO PUBBLICO, PER CUI NON È NOTO IL SUO LIVELLO D’INDEBITAMENTO COMPLESSIVO? - EPPURE NEGLI ULTIMI ANNI PIGNATARO HA COMPRATO ASSET SENSIBILI DEL SETTORE BANCARIO COME CEDACRI, CERVED, LIST, IL 32% DELLA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA, MA NESSUNA ISTITUZIONE HA AGITATO LA PALETTA ROSSA DEL GOLDEN POWER: CHE SARA' MAI SUCCESSO?

FLASH! – ANGELUCCI DEVE ESSERE DAVVERO INCARTATO DI SOLDI: L'EDITORE PIU' CARO ALLA MELONI (“LIBERO”, “IL GIORNALE”, “TEMPO”) HA PROVATO A COMPRARSI “LA REPUBBLICA”, MA IL RIFIUTO DI ELKANN E’ STATO NETTO. POI L’EX PORTANTINO OGGI A CAPO DI UN IMPERO SANITARIO HA BUSSATO ALLA PORTA DI URBANO CAIRO. ALTRO DUE DI PICCHE: IL “CORRIERE DELLA SERA” NON SI VENDE - ANCHE PERCHE’ L’INFERNALE CAIRO STA MATURANDO UN’IDEA GENIALE: CREARE UN POLO TELEVISIVO METTENDO INSIEME LA7 CON NOVE, DEL GRUPPO WARNER DISCOVERY…

RIPARTE IL GIOCO DELL’OPA! – ATTRAVERSO UNA BANCA D’AFFARI AMERICANA (GOLDMAN SACHS?) UNICREDIT SAREBBE INTERESSATA A RILEVARE IL 10% DELLA POPOLARE DI SONDRIO, L’ULTIMO GRANDE ISTITUTO POPOLARE ITALIANO RIMASTO INDIPENDENTE E FINORA SEMPRE DATO VICINO ALL’AZIONISTA UNIPOL (20%) - ANDRE ORCEL SMENTISCE MA A MILANO SI RUMOREGGIA GIÀ DI OPA PARZIALE O TOTALITARIA NEI PRIMI GIORNI DI FEBBRAIO - SCONTRARSI CON L'UNIPOL DI CIMBRI VUOL DIRE APRIRE UNO SCENARIO DI GUERRA CON BANCA INTESA DI CARLO MESSINA…

"LA NOSTRA RICHIESTA È SEMPLICE: VI CHIEDIAMO DI TASSARE NOI, I PIÙ RICCHI DELLA SOCIETÀ" – 250 MILIARDARI E MILIONARI SCRIVONO UNA LETTERA APERTA, RIPORTATA DAL “GUARDIAN”, INDIRIZZATA AI CAPOCCIONI RIUNITI A DAVOS: “CIÒ NON MODIFICHERÀ RADICALMENTE IL NOSTRO TENORE DI VITA, NÉ PRIVERÀ I NOSTRI FIGLI, NÉ DANNEGGERÀ LA CRESCITA ECONOMICA DELLE NOSTRE NAZIONI. MA TRASFORMERÀ LA RICCHEZZA PRIVATA ESTREMA E IMPRODUTTIVA IN UN INVESTIMENTO PER IL NOSTRO FUTURO DEMOCRATICO COMUNE..."

"L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE È UNA TECNOLOGIA POTENTE MA NON SAPPIAMO COSA POSSA SUCCEDERE" - L’AD DI OPENAI, SAM ALTMAN, DICE CHIARAMENTE A FORUM DI DAVOS CHE L'IA E' UNA BOMBA CHE PUO' STRAVOLGERE IL MONDO E CHE NESSUNO E' IN GRADO DI CONTROLLARLA: "E' FACILE IMMAGINARE CHE ABBIA UN IMPATTO MASSICCIO SUL MONDO, POTENZIALMENTE PUÒ ANDARE MOLTO MALE. L'IDEA È DI IMMETTERE QUESTA TECNOLOGIA NEL MONDO E VEDERE COME VA" - ALTMAN E' IN PIENO DELIRIO TECNO-OTTIMISTA TIPICO DI CHI PENSA SOLO A FARE SOLDI: “IL NOSTRO DOVERE È RENDERE IL MONDO MIGLIORE, E L’UNICO MODO PER FARLO È IL PROGRESSO”. LO SPIEGHI AI MILIONI DI LAVORATORI CHE PERDERANNO IL POSTO PER COLPA DI CHATGPT… 

“SIAMO IN FASE DI RALLENTAMENTO CICLICO” – IL GOVERNATORE DI BANKITALIA, FABIO PANETTA, INTERVIENE ALL’ABI E PUNTA IL DITO CONTRO LA BCE: “IL MOTIVO PRINCIPALE DELLA CRISI È LA RESTRIZIONE MONETARIA, NON SOLO IN EUROPA, MA A LIVELLO GLOBALE. QUESTA È UNA DELLE FASI RARE, IN CUI LE BANCHE CENTRALI RESTRINGONO LE CONDIZIONI MONETARIE CON EFFETTO SULLA DOMANDA GLOBALE MOLTO FORTE. L’INFLAZIONE IN ITALIA È SOTTO CONTROLLO, PREVEDIAMO CHE RIMANGA SOTTO QUESTA SOGLIA IN TRE ANNI. PREVEDIAMO QUALCHE RIPRESA DEI SALARI…”

PER FORTUNA CHE LE SANZIONI OCCIDENTALI DOVEVANO METTERE IN GINOCCHIO MOSCA - IN RUSSIA I MILIONARI SPENDONO E SPANDONO, COMPRANDO I PRODOTTI DI ALTA MODA EUROPEI IMPORTATI NEL PAESE ATTRAVERSO I “CONTRABBANDIERI” DI MERCI – A MOSCA LO CHAMPAGNE SCORRE A FIUMI ALLE FESTE DOVE GLI OLIGARCHI SI CONSOLANO SAPENDO CHE NON POSSONO ANDARE A SVACCANZARE IN EUROPA – MENTRE NELLA RUSSIA PROFONDA C’È CHI NON SI PUÒ PERMETTERE NEANCHE LE UOVA, IL CUI PREZZO È SCHIZZATO ALLE STELLE...

NON C’È CRUCCO E NON C’È INGANNO: LA GERMANIA HA CHIUSO IL 2023 IN RECESSIONE – L'ECONOMIA TEDESCA HA REGISTRATO UNA FLESSIONE DELLO 0,3% ANCHE NEL QUARTO TRIMESTRE. E PER LA PRIMA VOLTA DAL 2020, CHIUDE L'ANNO CON IL PIL IN NEGATIVO (-0,3%) – DOPO LO STOP DELLA CORTE COSTITUZIONALE AI TRUCCHETTI CONTABILI, IL GOVERNO SCHOLZ HA BISOGNO DI RECUPERARE 15 MILIARDI PER IL BILANCIO DEL 2024 –  LE PROTESTE DEGLI AGRICOLTORI E GLI INSULTI AL MINISTRO DELLE FINANZE, CHRISTIAN LINDNER

I DANNI DELLA GLOBALIZZAZIONE: IL MONDO SI FERMA PER COLPA DEI RAZZI DEGLI HOUTHI – I RIBELLI YEMENITI HANNO COLPITO UNA NAVE DI PROPRIETÀ AMERICANA, E RISPONDONO AI RAID USA CON LE MINACCE: “LO YEMEN SI TRASFORMERÀ IN UN CIMITERO PER LE LORO FORZE” – GENTILONI: “LA TENSIONE POTREBBE AVERE CONSEGUENZE SUI PREZZI DELL’ENERGIA, E DI CONSEGUENZA SULL’INFLAZIONE” (E GRAZIE ARCA…) – PER L’ITALIA, DAI RAZZI ARRIVANO SOLO CAZZI: IL 40% DEI NOSTRI COMMERCI PASSA DA SUEZ

GAS AMARISSIMO – IL QATAR HA SOSPESO L’INVIO DI PETROLIERE CHE TRASPORTANO GNL ATTRAVERSO IL MAR ROSSO. È LA CONSEGUENZA DEI RAID AMERICANI CONTRO I RIBELLI HOUTHI NELLO YEMEN, CHE RENDONO SEMPRE PIÙ RISCHIOSO IL PASSAGGIO DALLO STRETTO DI BAB EL-MANDEB – ALMENO CINQUE IMBARCAZIONI QATARIOTE SONO FERME DA VENERDÌ. È UN GROSSO GUAIO PER L’ITALIA E PER L’EUROPA, CHE HANNO BASATO IL PROPRIO APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO SUI FLUSSI DI DOHA, DOPO IL DISTACCO DALLA RUSSIA…

SI MUOVONO I COLOSSI, AFFARI IN VISTA - LA “SKYDANCE” DI DAVID ELLISON, FIGLIO DEL FONDATORE DI “ORACLE”, AVREBBE MESSO NEL MIRINO L’IMPERO MEDIATICO CHE CONTROLLA “PARAMOUNT PICTURES”, “CBS”, “MTV” E ALTRE 170 RETI IN TUTTO IL MONDO – FA GOLA IL GIOIELLO PARAMOUNT, LE CUI AZIONI SONO SALITE DI OLTRE IL 25% NELL’ULTIMO ANNO – LA DOMANDA E' PERCHE' SHARI REDSTONE, CHE CONTROLLA L'IMPERO, ABBIA VOGLIA DI VENDERE. PER IL “FINANCIAL TIMES”, IL MOTIVO E' CHE...

IL GOVERNO VUOLE AIUTARE ILVA? DEVE CACCIARE A CALCI IN CULO I FRANCO-INDIANI DI ARCELOR MITTAL CHE RILEVARONO L'IMPIANTO NEL 2017 PER 1,8 MILIARDI – PER I SINDACATI, MITTAL HA “LASCIATO MACERIE” PER AZZOPPARE I COMPETITOR EUROPEI - LA PRODUZIONE ALL’ILVA È SEMPRE CALATA, SOTTO GLI OBIETTIVI MINIMI FISSATI: NULLA DI CIO' CHE È STATO PROGRAMMATO È STATO REALIZZATO, MAI MANTENUTI GLI IMPEGNI PRESI SUI LIVELLI OCCUPAZIONALI - IL NODO E’: QUANTO VUOLE ARCELOR MITTAL PER TOGLIERSI DAI COJONI? IN ITALIA NON CACCIA UN EURO, IN INDIA IL GRUPPO COSTRUIRÀ L’IMPIANTO PIÙ GRANDE DEL MONDO...

DAGOREPORT – LE MALELINGUE SOSTENGONO CHE FABRIZIO PALENZONA, PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE CRT, ABBIA “SVACCANZATO” NELL’ISOLA CARAIBICA DI CANOUAN, NELL’ARCIPELAGO DELLE GRENADINE, IN UN VILLONE DI PROPRIETÀ DEL “GENIO” ANDREA PIGNATARO – PIGNATARO, CON LA SUA “ION”, HA MESSO LE MANI SU PRELIOS, DI CUI “FURBIZIO” È PRESIDENTE. UN’OPERAZIONE DA 1,35 MILIARDI, CHE IL GOVERNO MELONI (SU INPUT DI FAZZOLARI) HA STOPPATO PER VALUTARE IL GOLDEN POWER. COME MAI TUTTO QUESTO SCETTICISMO NEL “MAGO DELLA FINANZA” PIGNATARO?

DI MALE IN GREGGIO – SERVIVA UN’ALTRA PROVA DELLA RIDICOLAGGINE DELL'ONU? COME PRESIDENTE DEL PROSSIMO VERTICE SUL CLIMA, LE NAZIONI UNITE HANNO NOMINATO MUKHTAR BABAYEV, MINISTRO DELL'ECOLOGIA DELL'AZERBAIGIAN CON UN “PEDIGREE PETROLIFERO” – PRIMA DI ENTRARE IN POLITICA BABAYEV HA LAVORATO PER 25 ANNI ALLA “SOCAR”, LA COMPAGNIA PETROLIFERA STATALE AZERA – “THE NEW YORK TIMES”: “DOPO IL CASO DI SULTAN AL JABER ALLA GUIDA DELLA COP28, UN'ALTRA SCELTA CHE FA DISCUTERE…”

COME HA FATTO L'ITALIA A AFFOSSARE LA PIÙ GRANDE ACCIAIERIA D’EUROPA? – TUTTE LE TAPPE DEL PASTICCIO DELL'ILVA, FINO ALLA ROTTURA TRA GOVERNO E ARCELORMITTAL – DOPO LA PRIVATIZZAZIONE DEL 2005, CON IL “REGALO” DI BERLUSCONI ALL’AMICO EMILIO RIVA, C'È STATA LA “FANTOZZIANA” GARA DEL 2017, CON CALENDA MINISTRO, NEL QUALE LO STATO È RIUSCITO A PERDERE UN BANDO ORGANIZZATO DA LUI STESSO – LE MAGAGNE DELL'ACCORDO SIGLATO DAL GOVERNO CONTE CON GLI INDIANI DI ARCELOR MITTAL…

I DIRITTI UMANI? STICAZZI. LA DIFESA DELLO STATO DI ISRAELE? FIGURATI. LA VERA RAGIONE PER CUI GLI AMERICANI BOMBARDANO LO YEMEN SONO I SOLDI – IL BLOCCO DEL MAR NERO RISCHIA DI STOPPARE IL COMMERCIO GLOBALE. LA PRIMA PROVA SI È AVUTA OGGI, CON L’ANNUNCIO DI TESLA: LA COMPAGNIA DI MUSK SOSPENDE LA PRODUZIONE NELLA GIGAFACTORY DI BERLINO. LA RAGIONE? LA MANCANZA DI COMPONENTI DOVUTA ALL’ALLUNGAMENTO DEI TEMPI DI CONSEGNA A CAUSA DEGLI ATTACCHI DEI RIBELLI HOUTHI NEL MAR ROSSO…

L'OPEROSA E SEVERA GERMANIA SPINGE I SUOI CITTADINI A NON LAVORARE – DAL 1° GENNAIO IL "BURGERGELD", IL REDDITO DI CITTADINANZA TEDESCO, È SALITO DEL 12% PER ADEGUARSI ALL’INFLAZIONE, ED È ARRIVATO A 563 EURO AL MESE – CON IL SUSSIDIO SI HA IL DIRITTO A UN ALLOGGIO, CON TUTTE LE SPESE RELATIVE – LA DIFFERENZA TRA QUANTO INCASSA CHI RESTA A CASA, ACCONTENTANDOSI DEGLI AIUTI PUBBLICI, E CHI LAVORA, DIMINUISCE. ANCHE PERCHÉ LA RIFORMA DEL FISCO “BASTONA” CHI GUADAGNA DI PIÙ…

DIVORZIO ALL'ITALIANA SULL’EX ILVA – IL GOVERNO HA DECISO DI FARE FUORI ARCELOR MITTAL (CHE POSSIEDE IL 62% DI ACCIAIERIE D'ITALIA). E SI È DATO UNA SETTIMANA DI TEMPO PER DEFINIRE UNA SEPARAZIONE CONSENSUALE, CHE PERMETTA AL SOCIO PUBBLICO INVITALIA DI PRENDERE IL CONTROLLO DELL'AZIENDA – MA SI RISCHIA UNA GUERRA LEGALE. E, SENZA ACCORDO, SI IMBOCCHERÀ LA STRADA DEL COMMISSARIAMENTO – URSO ACCUSA LA MULTINAZIONALE INDIANA: “NESSUNO DEGLI IMPEGNI PRESI SU OCCUPAZIONE E RILANCIO INDUSTRIALE È STATO MANTENUTO”

SI SCRIVE AUTONOMI, SI LEGGE EVASORI FISCALI: 7 PARTITE IVA SU 10 FANNO “NERO” E NON PAGANO L’IRPEF - DEI 76 MILIARDI DI EURO DI ENTRATE TRIBUTARIE CHE MANCANO NEL 2020, 28,2 SONO DA IMPUTARE A IMPRENDITORI E AUTONOMI, ALTRI 22,8 DERIVANO DALL’EVASIONE DELL’IVA – TASSISTI, IDRAULICI, BARISTI, RISTORATORI DICHIARANO IN MEDIA MENO DI 35MILA EURO L’ANNO: PER LO STATO SONO QUASI INDIGENTI. E INVECE SE LA SPASSANO SULLE SPALLE DEI LAVORATORI DIPENDENTI, GLI UNICI CHE PAGANO LE TASSE IN QUESTO PAESE (PERCHÉ, CON IL PRELIEVO IN BUSTA PAGA, NON HANNO ALTERNATIVA)

OCCHIO A LAPO, L’IMPRENDITORE CON IL BUCO! – “ITALIA INDEPENDENT GROUP”, L'AZIENDA DI OCCHIALI FONDATA NEL 2008 DAL RAM-POLLO DI CASA AGNELLI, VA VERSO LA LIQUIDAZIONE. IL 26 È PREVISTA L’ULTIMA ASSEMBLEA (A MENO DI OFFERTE IN EXTREMIS) – DOPO LA VENDITA DEL MARCHIO AL GRUPPO “MODO” PER UN MILIONE DI EURO, LA SOCIETÀ È RIMASTA UNA SCATOLA VUOTA – PER LAPO ELKANN LA DISASTROSA AVVENTURA IMPRENDITORIALE SI È CHIUSA CON UN ACCORDO STRAORDINARIAMENTE VANTAGGIOSO: I CREDITORI HANNO RINUNCIATO A GRAN PARTE DEI 24 MILIONI CHE DOVEVANO AVERE E…

IN UDIENZA DA DRAGHI – “MARIOPIO”, INCARICATO DA URSULA VON DER LEYEN DI PREPARARE UN RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ NELL’UE, HA ASCOLTATO PER UN'ORA E MEZZA LE RICHIESTE DEI CAPI DELLE PRINCIPALE INDUSTRIE EUROPEE, NELL'INCONTRO A MILANO A PORTE CHIUSE – I MANAGER, CHE PRETENDONO AIUTI PER LA TRANSIZIONE ENERGETICA, SI SONO RIVOLTI ALL’EX PREMIER COME SE GIÀ FOSSE IL PROSSIMO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO EUROPEO – AD AFFIANCARE DRAGHI C'ERA ANCHE VITTORIO COLAO, SUO EX MINISTRO…

TE LO MITTAL IN QUEL POSTO – LA ROTTURA SULL’EX ILVA ERA STATA ANNUNCIATA DA ARCELOR MITTAL IN UNA LETTERA DEL 5 DICEMBRE AL MINISTRO FITTO - IL GRUPPO INDIANO RINFACCIA ALLO STATO ITALIANO DI AVER EROGATO SOLO UN QUARTO DI QUANTO PROMESSO – ARCELOR È PRONTO A SCENDERE IN MINORANZA, MA VUOLE MANTERE IL CONTROLLO DELLA GOVERNANCE CON INVITALIA – IL GOVERNO PUNTA ALL’AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA, CON IL RISCHIO DI UNA GUERRA LEGALE (C'È UNA CLAUSOLA “SEGRETA” ACCETTATA DA CONTE CHE PUÒ COSTARE CARA AL TESORO) – I CARABINIERI SI PRESENTANO NELL'IMPIANTO DI TARANTO 

SI METTE MALE PER LA PITONESSA – IL TRIBUNALE DI MILANO DISPONE LA LIQUIDAZIONE GIUDIZIALE (CIOÈ IL FALLIMENTO) DI KI GROUP, SOCIETÀ DI BIO FOOD CHE ERA STATA FONDATA E GUIDATA DI DANIELA SANTANCHÈ E DALL’EX COMPAGNO, CANIO MAZZARO – CON QUESTO VERDETTO SI APRE LO SCENARIO DI UN’INCHIESTA PER BANCAROTTA A CARICO DEGLI AMMINISTRATORI ATTUALI ED EX (QUINDI ANCHE LA MINISTRA) – A DICEMBRE ERA ARRIVATO UN BONIFICO DI QUASI CENTOMILA EURO A RIMPOLPARE I CONTI DI KI GROUP MA…

“I DEFICIT SONO FUORI CONTROLLO E RISCHIANO DI AGITARE I MERCATI” – GLI INVESTITORI METTONO IN GUARDIA I GOVERNI SUI DEBITI TROPPO ALTI: IN UN ARTICOLO DEL “FINANCIAL TIMES” GLI ESPERTI SI DICONO PREOCCUPATI DALLE POLITICHE SUI DEBITI PUBBLICI TROPPO ALTI, E AVVERTONO COME “ECCESSIVE PROMESSE ELETTORALI” RISCHINO DI TRAFURSI IN CONTRACCOLPI SUI TITOLI DI STATO. UN MESSAGGIO ANCHE E SOPRATTUTTO ALL’ITALIA, IL PAESE CON IL PIÙ ALTO DEBITO PUBBLICO IN UE DOPO LA GRECIA...

PARENTI SERPENTI – PERCHÈ SANTO VERSACE ALLA DOMANDA: “DA QUANDO NON VEDE DONATELLA?”, RISPONDE COSÌ: “MI APPELLO AL QUINTO EMENDAMENTO”? – LO SCRIVE NEL LIBRO “FRATELLI”: ‘’IL TESTAMENTO DI GIANNI LASCIAVA TUTTA LA SUA QUOTA DELLA SOCIETÀ (50%) AD ALLEGRA, LA PRIMOGENITA DI DONATELLA CHE ALLORA AVEVA 11 ANNI. IO AVEVO IL 30%, DONATELLA IL 20. QUESTO SIGNIFICAVA CHE FINO AL 2004, QUANDO ALLEGRA AVREBBE COMPIUTO 18 ANNI, DONATELLA AVREBBE AVUTO VIRTUALMENTE IN MANO IL 70% DELLA SOCIETÀ” – ALLO SCOCCARE DEL 2004 LA VISPA SORELLINA FA FUORI IL FRATELLO DA AMMINISTRATORE DELLA SOCIETÀ CHE AVEVA FONDATO CON GIANNI...

IL DISPETTO DI BRUXELLES ALL’ITALIA: TARPA LE ALI ALLE NOZZE ITA-LUFTHANSA – L'EUROPA SI PRENDE ALTRI TRE MESI (LAVORATIVI) PER L’ESAME DELLA FUSIONE. L'OK POTREBBE ARRIVARE SOLO DOPO IL VOTO DELLE EUROPEE – UN PROBLEMA PER I CONTI DELLA COMPAGNIA ITALIANA (CHE NON HA PIÙ FINANZIAMENTI PUBBLICI) E PER LA PROGRAMMAZIONE DELLA STAGIONE ESTIVA – L’ACCORDO SIGLATO TRA IL MEF E IL COLOSSO TEDESCO DOVRA’ ESSERE “AGGIORNATO” – GIORGETTI ACIDO: “ABBIAMO FATTO ESATTAMENTE TUTTO QUELLO CHE ERA STATO PRESCRITTO DALLA COMMISSIONE UE…”

IMPRENDITORI, ASCOLTATE BRUNELLO CUCINELLI: “SERVONO SALARI PIÙ ALTI, GIUSTI, E LUOGHI DI LAVORO PIACEVOLI. BISOGNA RIVEDERE LE CONDIZIONI DELL'ESSERE UMANO AL LAVORO - NON VOGLIO CHE DOPO LE 17,30 SI SIA CONNESSI CON L'AZIENDA E NEMMENO IL SABATO E LA DOMENICA. SE TI CHIEDO UNA CONNESSIONE PERPETUA, CHIEDENDOTI DI RISPONDERE A UN MESSAGGIO O A UNA MAIL TI STO RUBANDO L'ANIMA: NON HO BISOGNO DI GENTE STRAVOLTA DAL LAVORO” - “I COSTI ALTI DEI BENI DI LUSSO? IN CERTE OCCASIONI I PROFITTI SONO TROPPO ALTI” - LA SUCCESSIONE IN AZIENDA PREPARATA GIA’ NEL 2012

CHI HA PAURA DI ANDREA PIGNATARO? IN AMBIENTI FINANZIARI C’È STUPORE RIGUARDO AL POSSIBILE ESERCIZIO DEL GOLDEN POWER SULL’ACQUISTO DA PARTE DELLA ION DI PIGNATARO DI PRELIOS, SOCIETÀ CHE SI OCCUPA DI CREDITI DETERIORATI – L’IMPRENDITORE NEGLI ULTIMI 3 ANNI HA INVESTITO OLTRE 6 MILIARDI IN ITALIA, ANCHE IN ASSET SENSIBILI, E HA SEMPRE RICEVUTO IL VIA LIBERA DA ANTITRUST E BANKITALIA – ORA PERÒ È STATO CHIESTO UN SUPPLEMENTO D’INDAGINE A CAUSA DELL’INFLUENZA CRESCENTE DI ION IN AMBITO FINANZIARIO…

FERRAGNI, POCHI GUADAGNI? – IL NEGOZIO DELL'INFLUENCER IN CENTRO A MILANO È DESERTO, NONOSTANTE I SALDI. EFFETTO DEL “PANDORO-GATE” – CAPI, TRUCCHI E GIOIELLI SONO IN VENDITA A META’ PREZZO MA NESSUNO LI COMPRA – I COMMENTI IMPIETOSI DEI PASSANTI: “CHIARA FERRAGNI ORMAI È CADUTA IN DECLINO, NON ABBIAMO NIENTE DEL SUO BRAND E PENSO CHE NON COMPREREMO MAI QUALCOSA” – LA FUGA DEGLI SPONSOR: COCA-COLA ANNULLA LO SPOT CON LA MOGLIE DI FEDEZ PREVISTO PER IL PERIODO DI SANREMO...

SNACK WARS! – “CARREFOUR” RIMUOVE DAI SUOI SCAFFALI TUTTI I PRODOTTI DEL GRUPPO “PEPSI”– L’ESCLUSIONE, GIÀ SCATTATA IN FRANCIA E PRESTO IN ARRIVO ANCHE IN ITALIA, È STATA DECISA A CAUSA DEI “RINCARI INACCETTABILI” IMPOSTI DALLA MULTINAZIONALE AMERICANA – OLTRE ALLA FAMOSA SODA, LA CATENA FRANCESE NON VENDERÀ PIU’ LE PATATINE “LAY’S” E “DORITOS” – NON E’ L’UNICO CASO: LE AZIENDE CHE PRODUCONO BIBITE E MERENDINE SONO IN “GUERRA” CON I SUPERMARKET DI TUTTA EUROPA

DALLA CINA COL FURGONE… ELETTRICO – WANG CHUANFU È L’"ANTI ELON MUSK” DEL DRAGONE: NELL’ULTIMO TRIMESTRE DEL 2023 LA SUA “BYD” HA SUPERATO PER LA PRIMA VOLTA “TESLA” NEL NUMERO DI AUTO ELETTRICHE VENDUTE – IL 56ENNE CINESE È L’ESATTO OPPOSTO DI MUSK: NATO IN UNA DELLE PROVINCE PIÙ POVERE DEL PAESE, È MOLTO RISERVATO, ODIA I SOCIAL MEDIA E SI È SPOSATO UNA SOLA VOLTA – LE UNICHE COSE CHE I DUE HANNO IN COMUNE SONO LA LORO “DEVOZIONE” ALLA SCIENZA E IL RAPPORTO CONTROVERSO CON I PROPRI DIPENDENTI…

JEFFREY EPSTEIN, IL GRANDE MISTERO: COME E’ RIUSCITO UN FINANZIERE DI MEDIO LIVELLO AD ACCUMULARE UNA FORTUNA DI OLTRE 550 MILIONI DI DOLLARI - NEL 1982 EPSTEIN AVVIÒ LA PROPRIA ATTIVITÀ DI GESTIONE PATRIMONIALE CON UN PRINCIPIO MOLTO AUDACE: NON AVREBBE ACCETTATO UN CLIENTE CON UN PATRIMONIO INFERIORE A 1 MILIARDO DI DOLLARI. UNO IN PARTICOLARE GLI AVREBBE CAMBIATO LA VITA: LES WEXNER CHE LO ASSUNSE QUANDO LA SUA FORTUNA AUMENTO' VERTIGINOSAMENTE GRAZIE A VICTORIA'S SECRET E ABERCROMBIE & FITCH…

NUOVA PUNTATA DELLA TELENOVELA SULL’EREDITÀ AGNELLI – LA CASSAZIONE RIPORTA AL TRIBUNALE DI TORINO IL PROCEDIMENTO INTENTATO DA MARGHERITA AGNELLI CONTRO I TRE FIGLI, PER LA QUOTA DEL PATRIMONIO DELLA MADRE, MARELLA CARACCIOLO, A CUI AVEVA RINUNCIATO NEL 2004 – È STATA ANNULLATA L’ORDINANZA CHE BLOCCAVA IL PROCESSO SULLA SUCCESSIONE, IN ATTESA DELLA PRONUNCIA DEI GIUDICI SVIZZERI – UN PUNTO A FAVORE DI MARGHERITA, CHE SI AGGIUNGE ALL’ORDINANZA DEL GIP DI MILANO SULLE 13 OPERE D’ARTE DI GIANNI AGNELLI “SCOMPARSE”

MELA AVVELENATA – LA BANCA BRITANNICA BARCLAYS CONSIGLIA DI “SOTTOPESARE” IL TITOLO DI APPLE: IN PRATICA, L’ISTITUTO HA ABBASSATO IL TARGET DI PREZZO A 160 DOLLARI, IL 17% IN MENO DEL VALORE ATTUALE DELLE AZIONI DELLA SOCIETÀ, LA PRIMA AL MONDO PER CAPITALIZZAZIONE (QUASI 3MILA MILIARDI DI DOLLARI) – L’IPHONE 15 È STATO UN FLOP, I SERVIZI ARRANCANO E GLI APPLE WATCH SONO ZAVORRATI DALLE BEGHE LEGALI. COSA PUÒ SUCCEDERE? È DAVVERO L’INIZIO DELLA FINE PER APPLE? SPOILER: NÌ

SCAZZO A REGOLA D'ARTE IN CASA AGNELLI – SUL CASO DEI 13 QUADRI DI GIANNI AGNELLI, DI CUI SI È PERSA TRACCIA, IL GIP DI MILANO HA ORDINATO DI INTERROGARE LE DUE GOVERNANTI DI FIDUCIA DI MARELLA CARACCIOLO – LE DUE POTREBBERO SAPERE QUALCOSA SULLE TELE DI PICASSO, BACON, MONET, DE CHIRICO, BALTHUS E BALLA, RECLAMATE DA MARGHERITA AGNELLI – IL GIUDICE ARCHIVIA LA POSIZIONE DI DUE INDAGATI PER RICETTAZIONE: IL GALLERISTA SVIZZERO, GIOVANNI GABRIELE MARTINO E IL SUO COLLABORATORE GENNARO MARTUSCIELLO, CHE ERANO STATI ACCUSATI DI CUSTODIRE LE OPERE IN UN CAVEAU - IL MISTERIOSO LAVORO DEI DETECTIVE

IL MONDO IN FIAMME È UNA CUCCAGNA: C'E' CHI CI GUADAGNA! - LA GUERRA IN UCRAINA E IL CONFLITTO TRA ISRAELE E HAMAS HANNO TENUTO ALTISSIMI I FATTURATI DEI PRODUTTORI DI ARMI: IN DUE ANNI GLI ORDINI DELLE 15 MAGGIORI AZIENDE DEL SETTORE SONO AUMENTATI DELL'11%, PASSANDO DA 700 A QUASI 800 MILIARDI DI DOLLARI – E IN BORSA I TITOLI SONO CRESCIUTI FINO AL 300% – IL MERCATO PIÙ FLORIDO RESTA QUELLO DEGLI STATI UNITI. E LA NOVITÀ È LA COREA DEL SUD – IL “FINANCIAL TIMES”: “L’AUMENTO DELLA SPESA PER LA DIFESA DA PARTE DEI GOVERNI È DESTINATO A DURARE”

GLI EREDI DI DEL VECCHIO FANNO LA PACE – DOPO GLI SCAZZI TRA TRE DEGLI OTTO FIGLI DEL “PAPERONE DI AGORDO” (LUCA, CLEMENTE E PAOLA) E FRANCESCO MILLERI, LA HOLDING DELFIN STA PER TROVARE L’ACCORDO PER IL RINNOVO DELLA LISTA DI ESSILORLUXOTTICA – IL DIALOGO SI È RIAPERTO, GRAZIE A PICCOLI ACCORGIMENTI SULLA POLITICA DI DIVIDENDI, SU UNA COSTANTE INFORMATIVA SULLE DECISIONI E SULLA DURATA DELL’INCARICO DEGLI AMMINISTRATORI – L’ACCORDO CON IL FISCO E L’ASSEMBLEA DI APRILE

VIVO, MORTO O "X"? - LA PIATTAFORMA COMPRATA DA ELON MUSK (IL FU TWITTER) HA PERSO IL 71,5% DEL SUO VALORE DA QUANDO IL MILIARDARIO CI HA MESSO LE MANI SOPRA - MR TESLA HA ACQUISTATO IL SOCIAL PER 44 MILIARDI NELL'OTTOBRE 2022, ORA NE VARREBBE "SOLO" 12,5 - LA VALUTAZIONE È AVVENUTA DOPO CHE MUSK È STATO ACCUSATO DI ANTISEMITISMO E MOLTE AZIENDE HANNO SMESSO DI INONDARE DI SOLDI "X" - LA RISPOSTA DEL MILIARDARIO, CHE È COMUNQUE L'UOMO PIÙ RICCO AL MONDO: "ANDATE A FARVI FOTTERE"

FISCO ALLE ORECCHIE PER LE MULTINAZIONALI – CON IL NUOVO ANNO ENTRA IN VIGORE LA “GLOBAL MINIMUM TAX” IN MOLTI DEI 140 PAESI DELL’OCSE CHE HANNO SOTTOSCRITTO L'ACCORDO – LE GRANDI SOCIETÀ CON UN FATTURATO DI ALMENO 750 MILIONI DI DOLLARI ORA DEVONO PAGARE UN’ALIQUOTA FISCALE MINIMA DEL 15% – L‘IMPOSTA SI APPLICA ANCHE IN “PARADISI” COME IRLANDA, LUSSEMBURGO, E SVIZZERA – L'OBIETTIVO È AUMENTARE LE ENTRATE FISCALI GLOBALI DI 220 MILIARDI DI DOLLARI. MA RESTANO MOLTI LIMITI…

IL BUONO, IL BRUTTO E IL CATTIVO DELLA FINANZA ITALIANA NEL 2023 – L’ECONOMISTA ALESSANDRO PENATI PROMUOVE LEONARDO, MONCLER E UNICREDIT, MA BOCCIA SENZA APPELLO IL GOVERNO SU TIM, EXTRAPROFITTI E MES: “È QUESTIONE POLITICA, SOSTIENE IL MINISTRO GIORGETTI. E COSA C’ENTRA CON LA FINANZA? C’ENTRA, E TOCCA TUTTI NOI. VOTO 0” – “IL CATTIVO È UN BRUTTO CHE PERÒ PROVOCA DANNI COLLATERALI. DOPO IL FALLITO TENTATIVO DI ARRIVARE AL CONTROLLO DI GENERALI, CALTAGIRONE CI HA RIPROVATO CON MEDIOBANCA. SAREBBE SOLO BRUTTO, MA DIVENTA CATTIVO PERCHÉ…”

FLASH! - RAGGIUNTO L’ACCORDO TRA IL GRANDE VECCHIO DELLE FONDAZIONI BANCARIE, IL 90ENNE GIUSEPPE GUZZETTI, E IL PRESIDENTE DI CRT, L’INOSSIDABILE "FURBIZIO" PALENZONA CHE, CAPITA L’ARIA CHE TIRA, ULTIMAMENTE FA DUPLEX CON FAZZOLARI: A MARZO LA STRANA COPPIA AVRA’ LA GIOIA DI AVERE GAETANO MICCICHE’ ALLA PRESIDENZA DI CDP, AL POSTO DI GORNO TEMPINI. MENTRE GUZZETTI AVRA’ IL PIACERE DI FAR SALIRE IL PRESIDENTE DI CARIPLO, GIOVANNI AZZONE, AL VERTICE DELL’ACRI, IN SOSTITUZIONE DI FRANCESCO PROFUMO, DESTINATO FRA UN ANNO ALLA PRESIDENZA DI BANCA INTESA….