business

CHI HA PAURA DI ANDREA PIGNATARO? IN AMBIENTI FINANZIARI C’È STUPORE RIGUARDO AL POSSIBILE ESERCIZIO DEL GOLDEN POWER SULL’ACQUISTO DA PARTE DELLA ION DI PIGNATARO DI PRELIOS, SOCIETÀ CHE SI OCCUPA DI CREDITI DETERIORATI – L’IMPRENDITORE NEGLI ULTIMI 3 ANNI HA INVESTITO OLTRE 6 MILIARDI IN ITALIA, ANCHE IN ASSET SENSIBILI, E HA SEMPRE RICEVUTO IL VIA LIBERA DA ANTITRUST E BANKITALIA – ORA PERÒ È STATO CHIESTO UN SUPPLEMENTO D’INDAGINE A CAUSA DELL’INFLUENZA CRESCENTE DI ION IN AMBITO FINANZIARIO…

FERRAGNI, POCHI GUADAGNI? – IL NEGOZIO DELL'INFLUENCER IN CENTRO A MILANO È DESERTO, NONOSTANTE I SALDI. EFFETTO DEL “PANDORO-GATE” – CAPI, TRUCCHI E GIOIELLI SONO IN VENDITA A META’ PREZZO MA NESSUNO LI COMPRA – I COMMENTI IMPIETOSI DEI PASSANTI: “CHIARA FERRAGNI ORMAI È CADUTA IN DECLINO, NON ABBIAMO NIENTE DEL SUO BRAND E PENSO CHE NON COMPREREMO MAI QUALCOSA” – LA FUGA DEGLI SPONSOR: COCA-COLA ANNULLA LO SPOT CON LA MOGLIE DI FEDEZ PREVISTO PER IL PERIODO DI SANREMO...

SNACK WARS! – “CARREFOUR” RIMUOVE DAI SUOI SCAFFALI TUTTI I PRODOTTI DEL GRUPPO “PEPSI”– L’ESCLUSIONE, GIÀ SCATTATA IN FRANCIA E PRESTO IN ARRIVO ANCHE IN ITALIA, È STATA DECISA A CAUSA DEI “RINCARI INACCETTABILI” IMPOSTI DALLA MULTINAZIONALE AMERICANA – OLTRE ALLA FAMOSA SODA, LA CATENA FRANCESE NON VENDERÀ PIU’ LE PATATINE “LAY’S” E “DORITOS” – NON E’ L’UNICO CASO: LE AZIENDE CHE PRODUCONO BIBITE E MERENDINE SONO IN “GUERRA” CON I SUPERMARKET DI TUTTA EUROPA

DALLA CINA COL FURGONE… ELETTRICO – WANG CHUANFU È L’"ANTI ELON MUSK” DEL DRAGONE: NELL’ULTIMO TRIMESTRE DEL 2023 LA SUA “BYD” HA SUPERATO PER LA PRIMA VOLTA “TESLA” NEL NUMERO DI AUTO ELETTRICHE VENDUTE – IL 56ENNE CINESE È L’ESATTO OPPOSTO DI MUSK: NATO IN UNA DELLE PROVINCE PIÙ POVERE DEL PAESE, È MOLTO RISERVATO, ODIA I SOCIAL MEDIA E SI È SPOSATO UNA SOLA VOLTA – LE UNICHE COSE CHE I DUE HANNO IN COMUNE SONO LA LORO “DEVOZIONE” ALLA SCIENZA E IL RAPPORTO CONTROVERSO CON I PROPRI DIPENDENTI…

JEFFREY EPSTEIN, IL GRANDE MISTERO: COME E’ RIUSCITO UN FINANZIERE DI MEDIO LIVELLO AD ACCUMULARE UNA FORTUNA DI OLTRE 550 MILIONI DI DOLLARI - NEL 1982 EPSTEIN AVVIÒ LA PROPRIA ATTIVITÀ DI GESTIONE PATRIMONIALE CON UN PRINCIPIO MOLTO AUDACE: NON AVREBBE ACCETTATO UN CLIENTE CON UN PATRIMONIO INFERIORE A 1 MILIARDO DI DOLLARI. UNO IN PARTICOLARE GLI AVREBBE CAMBIATO LA VITA: LES WEXNER CHE LO ASSUNSE QUANDO LA SUA FORTUNA AUMENTO' VERTIGINOSAMENTE GRAZIE A VICTORIA'S SECRET E ABERCROMBIE & FITCH…

NUOVA PUNTATA DELLA TELENOVELA SULL’EREDITÀ AGNELLI – LA CASSAZIONE RIPORTA AL TRIBUNALE DI TORINO IL PROCEDIMENTO INTENTATO DA MARGHERITA AGNELLI CONTRO I TRE FIGLI, PER LA QUOTA DEL PATRIMONIO DELLA MADRE, MARELLA CARACCIOLO, A CUI AVEVA RINUNCIATO NEL 2004 – È STATA ANNULLATA L’ORDINANZA CHE BLOCCAVA IL PROCESSO SULLA SUCCESSIONE, IN ATTESA DELLA PRONUNCIA DEI GIUDICI SVIZZERI – UN PUNTO A FAVORE DI MARGHERITA, CHE SI AGGIUNGE ALL’ORDINANZA DEL GIP DI MILANO SULLE 13 OPERE D’ARTE DI GIANNI AGNELLI “SCOMPARSE”

MELA AVVELENATA – LA BANCA BRITANNICA BARCLAYS CONSIGLIA DI “SOTTOPESARE” IL TITOLO DI APPLE: IN PRATICA, L’ISTITUTO HA ABBASSATO IL TARGET DI PREZZO A 160 DOLLARI, IL 17% IN MENO DEL VALORE ATTUALE DELLE AZIONI DELLA SOCIETÀ, LA PRIMA AL MONDO PER CAPITALIZZAZIONE (QUASI 3MILA MILIARDI DI DOLLARI) – L’IPHONE 15 È STATO UN FLOP, I SERVIZI ARRANCANO E GLI APPLE WATCH SONO ZAVORRATI DALLE BEGHE LEGALI. COSA PUÒ SUCCEDERE? È DAVVERO L’INIZIO DELLA FINE PER APPLE? SPOILER: NÌ

SCAZZO A REGOLA D'ARTE IN CASA AGNELLI – SUL CASO DEI 13 QUADRI DI GIANNI AGNELLI, DI CUI SI È PERSA TRACCIA, IL GIP DI MILANO HA ORDINATO DI INTERROGARE LE DUE GOVERNANTI DI FIDUCIA DI MARELLA CARACCIOLO – LE DUE POTREBBERO SAPERE QUALCOSA SULLE TELE DI PICASSO, BACON, MONET, DE CHIRICO, BALTHUS E BALLA, RECLAMATE DA MARGHERITA AGNELLI – IL GIUDICE ARCHIVIA LA POSIZIONE DI DUE INDAGATI PER RICETTAZIONE: IL GALLERISTA SVIZZERO, GIOVANNI GABRIELE MARTINO E IL SUO COLLABORATORE GENNARO MARTUSCIELLO, CHE ERANO STATI ACCUSATI DI CUSTODIRE LE OPERE IN UN CAVEAU - IL MISTERIOSO LAVORO DEI DETECTIVE

IL MONDO IN FIAMME È UNA CUCCAGNA: C'E' CHI CI GUADAGNA! - LA GUERRA IN UCRAINA E IL CONFLITTO TRA ISRAELE E HAMAS HANNO TENUTO ALTISSIMI I FATTURATI DEI PRODUTTORI DI ARMI: IN DUE ANNI GLI ORDINI DELLE 15 MAGGIORI AZIENDE DEL SETTORE SONO AUMENTATI DELL'11%, PASSANDO DA 700 A QUASI 800 MILIARDI DI DOLLARI – E IN BORSA I TITOLI SONO CRESCIUTI FINO AL 300% – IL MERCATO PIÙ FLORIDO RESTA QUELLO DEGLI STATI UNITI. E LA NOVITÀ È LA COREA DEL SUD – IL “FINANCIAL TIMES”: “L’AUMENTO DELLA SPESA PER LA DIFESA DA PARTE DEI GOVERNI È DESTINATO A DURARE”

VIVO, MORTO O "X"? - LA PIATTAFORMA COMPRATA DA ELON MUSK (IL FU TWITTER) HA PERSO IL 71,5% DEL SUO VALORE DA QUANDO IL MILIARDARIO CI HA MESSO LE MANI SOPRA - MR TESLA HA ACQUISTATO IL SOCIAL PER 44 MILIARDI NELL'OTTOBRE 2022, ORA NE VARREBBE "SOLO" 12,5 - LA VALUTAZIONE È AVVENUTA DOPO CHE MUSK È STATO ACCUSATO DI ANTISEMITISMO E MOLTE AZIENDE HANNO SMESSO DI INONDARE DI SOLDI "X" - LA RISPOSTA DEL MILIARDARIO, CHE È COMUNQUE L'UOMO PIÙ RICCO AL MONDO: "ANDATE A FARVI FOTTERE"

FISCO ALLE ORECCHIE PER LE MULTINAZIONALI – CON IL NUOVO ANNO ENTRA IN VIGORE LA “GLOBAL MINIMUM TAX” IN MOLTI DEI 140 PAESI DELL’OCSE CHE HANNO SOTTOSCRITTO L'ACCORDO – LE GRANDI SOCIETÀ CON UN FATTURATO DI ALMENO 750 MILIONI DI DOLLARI ORA DEVONO PAGARE UN’ALIQUOTA FISCALE MINIMA DEL 15% – L‘IMPOSTA SI APPLICA ANCHE IN “PARADISI” COME IRLANDA, LUSSEMBURGO, E SVIZZERA – L'OBIETTIVO È AUMENTARE LE ENTRATE FISCALI GLOBALI DI 220 MILIARDI DI DOLLARI. MA RESTANO MOLTI LIMITI…

IL BUONO, IL BRUTTO E IL CATTIVO DELLA FINANZA ITALIANA NEL 2023 – L’ECONOMISTA ALESSANDRO PENATI PROMUOVE LEONARDO, MONCLER E UNICREDIT, MA BOCCIA SENZA APPELLO IL GOVERNO SU TIM, EXTRAPROFITTI E MES: “È QUESTIONE POLITICA, SOSTIENE IL MINISTRO GIORGETTI. E COSA C’ENTRA CON LA FINANZA? C’ENTRA, E TOCCA TUTTI NOI. VOTO 0” – “IL CATTIVO È UN BRUTTO CHE PERÒ PROVOCA DANNI COLLATERALI. DOPO IL FALLITO TENTATIVO DI ARRIVARE AL CONTROLLO DI GENERALI, CALTAGIRONE CI HA RIPROVATO CON MEDIOBANCA. SAREBBE SOLO BRUTTO, MA DIVENTA CATTIVO PERCHÉ…”

FLASH! - RAGGIUNTO L’ACCORDO TRA IL GRANDE VECCHIO DELLE FONDAZIONI BANCARIE, IL 90ENNE GIUSEPPE GUZZETTI, E IL PRESIDENTE DI CRT, L’INOSSIDABILE "FURBIZIO" PALENZONA CHE, CAPITA L’ARIA CHE TIRA, ULTIMAMENTE FA DUPLEX CON FAZZOLARI: A MARZO LA STRANA COPPIA AVRA’ LA GIOIA DI AVERE GAETANO MICCICHE’ ALLA PRESIDENZA DI CDP, AL POSTO DI GORNO TEMPINI. MENTRE GUZZETTI AVRA’ IL PIACERE DI FAR SALIRE IL PRESIDENTE DI CARIPLO, GIOVANNI AZZONE, AL VERTICE DELL’ACRI, IN SOSTITUZIONE DI FRANCESCO PROFUMO, DESTINATO FRA UN ANNO ALLA PRESIDENZA DI BANCA INTESA….

UOMINI DI POCA FEDEZ – NEL DIFENDERE LA SUA FERRAGNI PER LO SCANDALO DEL PANDORO, IL RAPPER RIVENDICA LE SUE ATTIVITÀ DI BENEFICENZA. MA, NUMERI ALLA MANO, I SOLDI RACCOLTI SONO POCHINI, MENTRE LA PUBBLICITÀ È TANTA – L'INCHIESTA DI STEFANO FELTRI SUI BILANCI DELLE ATTIVITA' FILANTROPICHE DEL RAPPER: "COLPISCE CHE LA DONAZIONE ALLA FONDAZIONE FEDEZ SIA FATTA DA FEDEZ IN PERSONA, NON DALL’AZIENDA CHE POSSIEDE ASSIEME ALLA MADRE E AL PADRE. QUESTA SCELTA - DONARE COME INDIVIDUO INVECE CHE COME SOCIETÀ - SI PUÒ RIVELARE VANTAGGIOSA DA UN PUNTO DI VISTA FISCALE" - LA REPLICA DEGLI AVVOCATI DI DEL RAPPER (“FEDEZ NON HA MAI AFFERMATO CHE I MILIONI DI EURO POTESSERO ESSERE RIFERITI ALLE INIZIATIVE DELLA SUA FONDAZIONE”) E LA CONTROREPLICA DI FELTRI

IL DRAGONE SI PAPPA LA TRANSIZIONE ELETTRICA  – LA CINESE BYD STA PER SUPERARE TESLA PER NUMERO DI AUTO ELETTRICHE VENDUTE NELL'ULTIMO TRIMESTRE DELL'ANNO – A MUSK NON È BASTATO TAGLIARE DEL 25% I PREZZI DEI LISTINI PER MANTENERE IL PRIMATO MONDIALE – DALLA SUA, BYD HA LE BATTERIE PRODOTTE “IN CASA” A BASSO PREZZO E UN ENORME MERCATO NAZIONALE (MENTRE NEGLI USA E IN EUROPA LE VENDITE RALLENTANO) –ANCHE  XIAOMI, IL COLOSSO DEGLI SMARTPHONE, NEL 2025 LANCERA’ IL SUO PRIMO MODELLO DI VEICOLO CON LA SPINA…

VALE LA PENA SPENDERE PIÙ DI 4 MILIARDI DI EURO PER UNA “MANCETTA” DA 20 EURO AL MESE? VIA LIBERA DEL GOVERNO ALLA RIFORMA DELL’IRPEF: SCOMPARE IL SECONDO SCAGLIONE, CHE ALZAVA DAL 23 AL 25% LA TASSAZIONE PER LE FASCE DI REDDITO COMPRESE TRA I 15MILA E I 28MILA EURO – MA GLI EFFETTI SARANNO ESIGUI: IL MASSIMO “SCONTO” È DI 260 EURO ALL’ANNO, PER UN COSTO DI 4,3 MILIARDI COMPLESSIVI – L’INCOGNITA PER IL 2025: PER CONFERMARE IL TAGLIO DEL CUNEO E LA NUOVA IRPEF SERVONO 14,5 MILIARDI ALL’ANNO (E I SOLDI NON CI SONO)

LA POLITICA FA POVERO CONTE (PER LA GIOIA DEI GRILLINI DURI E PURI) – NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI CONSEGNATA ALLA CAMERA, PEPPINIELLO APPULO HA ANNOTATO APPENA 24MILA EURO LORDI. E PENSARE CHE QUANDO ERA SOLO UN AVVOCATO, FATTURAVA OLTRE UN MILIONE ALL'ANNO – LA SOMMA DICHIARATA DERIVA DAGLI STIPENDI DA PARLAMENTARE DI NOVEMBRE E DICEMBRE DEL 2022. QUINDI PER DIECI MESI NON HA GUADAGNATO NULLA. E COMA HA VISSUTO? SECONDO I PIÙ VELENOSI, “A SCROCCO” DELLA COMPAGNA OLIVIA PALLADINO, FIGLIA DEL PROPRIETARIO DELL’HOTEL PLAZA DI ROMA…

LE “SETTE SORELLE” SONO PIÙ POTENTI DEGLI STATI – APPLE, MICROSOFT, GOOGLE, AMAZON, NVIDIA, TESLA E META DA SOLE VALGONO 12MILA MILIARDI DI DOLLARI. UNA SOMMA DI 17 VOLTE PIÙ GRANDE DI TUTTE LE AZIENDE QUOTATE A PIAZZA AFFARI, MESSE INSIEME – LA CAPITALIZZAZIONE È PARI A QUELLA DE I CINQUE LISTINI AZIONARI PIÙ GRANDI AL MONDO (ESCLUSO QUELLO STATUNITENSE). UNA SPROPORZIONE SIMILE NON SI ERA MAI VERIFICATA NELLA STORIA DELLA FINANZA – MA QUESTO STRAPOTERE È MERITATO O È SOLO UNA BOLLA PRONTA AD ESPLODERE?

"WASHINGTON POST": COME SAM ALTMAN È DIVENTATO IL NUOVO STEVE JOBS – 38 ANNI, GAY, EBREO, PER UN DECENNIO UNO DEI PIÙ INNOVATIVI VISIONARI DELLA SILICON VALLEY, CON LA SUA AVVENTURA NELL'INTELLIGENZA ARTIFICIALE, INIZIATA CON MUSK, STA CAMBIANDO L'ECONOMIA MONDIALE E LA VITA UMANA - DIPENDENTI E CONCORRENTI CRITICANO IL SUO ATTEGGIAMENTO SPREZZANTE VERSO GLI ALTRI (DICE DI NON ESSERE INTERESSATO ALLA “MAGGIOR PARTE DELLE PERSONE”). PER ALTRI, INVECE, “CI HA MOSTRATO L’ARTE DEL POSSIBILE". QUELLO CHE E' CERTO E' CHE, CON ALTMAN, NULLA SARA' COME PRIMA...

SE NON LO SAI, “SACE”: LAVORARE MENO SIGNIFICA LAVORARE MEGLIO – ANCHE LA SOCIETÀ PARTECIPATA DAL MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE SPERIMENTA LA SETTIMANA CORTA, A PARITÀ DI SALARIO: È LA PRIMA AZIENDA PUBBLICA A INTRODURRE LA POSSIBILITÀ DI LAVORARE 4 GIORNI PER UN TOTALE DI 36 ORE LAVORATE, SENZA CONSEGUENZE SULLO STIPENDIO. IN PIÙ, CI SARÀ L’ADDIO AL CARTELLINO E LO SMART WORKING ILLIMITATO - PIÙ DELLA METÀ DEI DIPENDENTI SI SONO DETTI INTERESSATI A PARTECIPARE. E TE CREDO!

IN ITALIA LA BENEFICENZA È IL TERRENO PERFETTO PER LE TRUFFE – LE DONAZIONI INDIVIDUALI AMMONTANO A 7 MILIARDI DI EURO L'ANNO (SENZA CONTARE LE RACCOLTE FONDI NON TRACCIABILI). MA LA LEGGE PER QUESTO SETTORE È A MAGLIE LARGHISSIME E I CONTROLLI AVVENGONO SEMPRE A POSTERIORI, QUANDO I BONIFICI SONO GIÀ STATI FATTI – IL CASO FERRAGNI-BALOCCO NON È CERTO ISOLATO. DAI FONDI POST TERREMOTO A QUELLI PER AIUTARE I BAMBINI DEL TERZO MONDO, TUTTI LE “MAGAGNE” SOLIDALI SCOPERTE NEGLI ULTIMI ANNI…

LO STREAMING CHE VERRÀ – SONO SCATTATE LE TRATTATIVE DI FUSIONE TRA I COLOSSI WARNER BROS. DISCOVERY E PARAMOUNT GLOBAL – UN'ALLEANZA CHE METTEREBBE INSIEME CBS NEWS E CNN, HBO, MTV, E COMEDY CENTRAL, OLTRE AI DIRITTI SULLA NFL, LA LEGA AMERICANA DI FOOTBALL – LE DUE MULTINAZIONALI PUNTANO A POTENZIARE IL PROPRIO SERVIZIO STREAMING (AL MOMENTO IN PERDITA) PER CONTRASTARE NETFLIX E DISNEY+: INSIEME SOMMEREBBERO 158 MILIONI DI ABBONATI – MA LE BORSE SONO RIMASTE FREDDE ALL'IPOTESI…

GIORGIA MELONI VUOLE DIVENTARE LA NUOVA ORBAN – CON IL NO AL MES, L’ITALIA ENTRA NELLA LISTA NERA DI BRUXELLES: È L’UNICO PAESE CHE HA BOCCIATO LA RATIFICA DEL NUOVO FONDO SALVA STATI, E COSÌ FACENDO CREA UN DANNO ENORME PER TUTTI GLI ALTRI – SENZA L’OK DELL’ITALIA, INFATTI, LE BANCHE DI TUTTA L’AREA EURO NON POTRANNO BENEFICIARE DEL “PARACADUTE” DA UTILIZZARE IN CASO DI GRAVI DIFFICOLTÀ FINANZIARIE – ADESSO CI SONO DUE STRADE: O SARÀ PROLUNGATO IL PERIODO TRANSITORIO OPPURE…

MISTERI DELLA FINANZA: COME MAI PIERO FERRARI È PIÙ RICCO DI JOHN ELKANN? – IL FIGLIO DI ENZO HA IL 10% DELLA CASA AUTOMOBILISTICA FONDATA DAL PADRE, MENTRE IL NIPOTE DI GIANNI AGNELLI, TRAMITE EXOR, CONTROLLA IL 23%. E ALLORA PERCHÉ IL PRIMO HA UN PATRIMONIO DI 7,6 MILIARDI E QUELLO DEL SECONDO SI FERMA A “SOLO” 1,6? IL CALCOLO È SEMPLICE: LA QUOTA DEGLI AGNELLI È “DILUITA” DALLA CATENA SOCIETARIA CHE FA CAPO ALLA HOLDING DICEMBRE, QUELLA DI PIERO È PIENA – IL BOOM DELLE AZIONI DEL CAVALLINO: NEL DICEMBRE 2018 IL TITOLO VALEVA 90 EURO. OGGI…

TROVARE LE DIFFERENZE: MENTRE NOI VENDIAMO GLI ASSET STRATEGICI COME LA RETE DI TIM AI FONDI AMERICANI, A MADRID SE LE RIPRENDONO – LO STATO SPAGNOLO RIENTRA NEL CAPITALE DI TELEFONICA A VENTISEI ANNI DALLA PRIVATIZZAZIONE. L’OBIETTIVO È ARGINARE L’OPERATORE SAUDITA STC (DI PROPRIETÀ DELLO STATO) CHE TRE MESI FA HA RASTRELLATO SUL MERCATO IL 9,9% DELLA COMPAGNIA DI TELECOMUNICAZIONI – LO STATO SPAGNOLO, ATTRAVERSO LA SEPI (LA CDP DI MADRID), COMPRERÀ IL 10% DEL CAPITALE, PER CIRCA DUE MILIARDI

DITE ALLA MELONI CHE IL SUO AMICO MUSK NON HA NESSUNA INTENZIONE DI INVESTIRE IN ITALIA – AD ATREJU IL PROPRIETARIO DI TESLA HA PONTIFICATO SU POLITICA E DEMOGRAFIA, MA SUI SUOI POSSIBILI AFFARI NEL NOSTRO PAESE HA CONCESSO SOLO UNA BATTUTA: “SE CONTINUATE A NON FARE FIGLI NON CI SARÀ PIÙ GENTE PER LAVORARE NELLE MIE AZIENDE” – D’ALTRA PARTE LE AUTO ELETTRICHE SONO VISTE COME FUMO NEGLI OCCHI DAL GOVERNO SOVRANISTA (BASTA VEDERE LE CONTINUE SPARATE DI SALVINI) – INTANTO FRANCIA E SPAGNA TRATTANO PER APRIRE STABILIMENTI TESLA…

IL MATRIMONIO TRA ILIAD E VODAFONE ITALIA S’HA DA FARE (PER UNA QUESTIONE DI SOLDI) – L'OFFERTA DELLA SOCIETÀ DI XAVIER NIEL POTREBBE ANDARE A BUON FINE SOPRATTUTTO PERCHÉ IL SETTORE DELLE TELECOMUNICAZIONI IN ITALIA È POCO REMUNERATIVO. PER CUI SCATTA LA CORSA ALLE FUSIONI IN UN MERCATO DOMINATO DAI COLOSSI ASIATICI E AMERICANI – “IL FOGLIO”: “MENTRE UN GRUPPO VERTICALE E DINAMICO COME IL FRANCESE ILIAD PENSA DI CRESCERE IN ITALIA, UN ALTRO GRUPPO D’OLTRALPE, COME VIVENDI, MOLTO PIÙ GRANDE E ARTICOLATO, MEDITA DI USCIRNE…

DI BOSCO E DI RIVERA – L’EX DIRETTORE GENERALE DEL TESORO, ALESSANDRO RIVERA, SILURATO DAL GOVERNO DI GIORGIA MELONI (ERA STATO EMARGINATO E PARCHEGGIATO ALLA RAGIONERIA DELLO STATO), ENTRA NELLA SQUADRA DELLA SOCIETÀ DI INVESTIMENTI “BAIN CAPITAL”: SARÀ CONSULENTE SENIOR DEL SETTORE FINANZIARIO PER IL MERCATO EUROPEO DEL FONDO, CHE GESTISCE 180 MILIARDI DI DOLLARI DI ASSET – SI TRATTA SOLO DI UN RIEMPITIVO PER “COMPENSARE” L’ISOLAMENTO DI RIVERA A VIA XX SETTEMBRE

VIVENDI CHIEDE AL GIUDICE DI INVALIDARE LA DECISIONE DEL CDA DI TELECOM DI VENDERE LA RETE DI TELEFONIA FISSA A KKR PER 18,8 MILIARDI DI EURO (ELEVABILI FINO A 22 MILIARDI) - SECONDO I FRANCESI, PRIMI AZIONISTI DI TIM CON IL 23,75%, IL CDA NON AVREBBE SOTTOPOSTO L’OFFERTA AL VAGLIO PREVENTIVO DEL COMITATO PARTI CORRELATE E ALL’ASSEMBLEA STRAORDINARIA - SE DOVESSE ACCOGLIERE LE RICHIESTE DI VIVENDI, IL GIUDICE POTREBBE ANCHE A SOSPENDERE IL PROCESSO DI VENDITA DELLA RETE – SOLO CHE I TEMPI DELLA GIUSTIZIA ORDINARIA POTREBBERO ESSERE LUNGHI E UNA SENTENZA RISCHIA DI ARRIVARE QUANDO LA VENDITA DELLA RETE A KKR E MEF SARÀ GIÀ CONCLUSA…

UN UOMO SOLO AL COMANDO: JAKY - JOHN ELKANN RAFFORZA LA PRESA SULLA CASSAFORTE DI FAMIGLIA “GIOVANNI AGNELLI BV”, SALENDO A QUASI IL 40%, MENTRE SCENDE L’INFLUENZA DI ANDREA AGNELLI, CHE DAL 12 SCENDE AL 9% - CAMBIA ANCHE LA GOVERNANCE: SCOMPAIONO I 100 AZIONISTI E GLI UNDICI RAMI FAMIGLIARI PER LASCIARE SPAZIO A TRE BLOCCHI DI RIFERIMENTO, IL GRUPPO GIOVANNI AGNELLI, IL GRUPPO AGNELLI E IL GRUPPO NASI, CHE DIVENTANO GLI INTERLOCUTORI UNICI NELL’INDICAZIONE DI RAPPRESENTANTI NEI BOARD DELLA “GIOVANNI AGNELLI BV” E DELLA CONTROLLATA EXOR…

LEONARDO, EPPUR SI MUOVE! – L’EX FINMECCANICA SI RISVEGLIA DOPO ANNI DI TORPORE: IL DUPLEX CINGOLANI-MARIANI STA LAVORANDO PER CREARE UN’ALLEANZA STRATEGICA CON GERMANIA E FRANCIA, E COSTRUIRE LA NUOVA INDUSTRIA DELLA DIFESA EUROPEA. IN QUESTO SENSO VA L'ACCORDO SIGLATO DA LEONARDO CON LA JOINT VENTURE FRANCO-TEDESCA KNDS PER SVILUPPARE LA FUTURA GENERAZIONE DI PIATTAFORME PER VEICOLI BLINDATI – ANCHE CROSETTO, CHE NON LO AMAVA, SI È RICREDUTO SU CINGOLANI, CHE IN SEI MESI HA FATTO FARE +37% AL GRUPPO IN BORSA

IL PETROLIO HA I DECENNI CONTATI (ALMENO SULLA CARTA) – L'ACCORDO DELLA COP28, CHE IMPEGNA ALLA RIDUZIONE DI TUTTI I COMBUSTIBILI FOSSILI ENTRO IL 2050, È DEFINITO “STORICO” DA TUTTI. SARÀ DAVVERO COSÌ O È IL SOLITO ACCORDICCHIO INUTILE? NEL TESTO FINALE SI PARLA DI “TRANSIZIONE” ANZICHÉ DI “ELIMINAZIONE”, E ANCHE L’UE È SODDISFATTA: “IL SENSO È LO STESSO” – MA I PAESI IN VIA DI SVILUPPO SONO DELUSI DALLA MANCANZA DI IMPEGNI FINANZIARI CONCRETI PER AIUTARLI AD ABBANDONARE GREGGIO, CARBONE E GAS…

ALITALIA HA LASCIATO DIETRO DI SE’ UN’INTERMINABILE SCIA DI ROGNE – IL GIUDICE DEL LAVORO DI MILANO METTE NEL MIRINO LA VENDITA A ITA AIRWAYS DI AEROPLANI, SLOT E DIRITTI DI VOLO PER UN SOLO EURO, E NON A PREZZI DI MERCATO, COME INVECE CHIEDEVA L’EUROPA – QUELLA CESSIONE PUÒ AVER DANNEGGIATO I CREDITORI E I LAVORATORI DELLA VECCHIA COMPAGNIA DI BANDIERA – IL PROCESSO NASCE DOPO IL RICORSO DI UNA HOSTESS DI ALITALIA CHE HA CHIESTO (E OTTENUTO) DI ESSERE ASSUNTA DA ITA…

FISCO D’ORO – AIRBNB HA TROVATO L’ACCORDO CON L’AGENZIA DELLE ENTRATE: LA SOCIETÀ DEGLI AFFITTI BREVI PAGHERÀ 576 MILIONI DI EURO – L’INTESA RIGUARDA LA RITENUTA SUI REDDITI DEGLI HOST NON PROFESSIONALI (LA COSIDDETTA “CEDOLARE SECCA”) IN RELAZIONE AGLI ANNI FISCALI DAL 2017 AL 2021. BENISSIMO, E PER IL PERIODO SUCCESSIVO? SERVE UN ALTRO NEGOZIATO, MENTRE PER IL FUTURO SI ATTENDE L'ITER DELLA MANOVRA. MA DALLA SOCIETÀ HANNO CAPITO CHE NON SERVE ANDARE ALLO SCONTRO: "L'ITALIA È UN MERCATO IMPORTANTE"

AVVISATE LA LAGARDE CHE QUI SALTA TUTTO. ANZI, SALTA IL TETTO – IL RIALZO DEI TASSI PORTATO AVANTI DALLA BCE CAUSA DANNI: 200MILA FAMIGLIE ITALIANE CON UN MUTUO A TASSO VARIABILE NON SONO RIUSCITE A RIMBORSARE UNA O PIÙ RATE NELL’ULTIMO ANNO – DA GENNAIO 2022 A OGGI LE RATE SONO CRESCIUTE FINO AL 65%, CON UN AGGRAVIO COMPLESSIVO DI OLTRE 3.100 EURO – PER BANKITALIA GLI INTERESSI SUI PRESTITI PER ACQUISTARE CASA HA RAGGIUNTO IL 4,72%, UN LIVELLO MAI COSÌ ALTO DA 15 ANNI…

EPIC GAMES, LA SOCIETÀ DEL POPOLARISSIMO VIDEOGIOCO “FORTNITE”, HA OTTENUTO UN'IMPORTANTE VITTORIA CONTRO GOOGLE, ACCUSATA DI MONOPOLIO - UN TRIBUNALE IN CALIFORNIA HA STABILITO ALL'UNANIMITÀ CHE IL COLOSSO "STA ABUSANDO DEL SUO MONOPOLIO SUL MERCATO DELLE APP, A SCAPITO DEGLI SVILUPPATORI" - EPIC GAMES È IN LOTTA DA PIÙ DI TRE ANNI CONTRO GOOGLE E APPLE, CHE DOMINANO IL MERCATO GRAZIE AI LORO SISTEMI OPERATIVI E CHE MOLTE SOCIETÀ DI VIDEOGAME ACCUSANO DI MANOVRE ANTICONCORRENZIALI…

LA STANGATA SOTTO L’ALBERO – LA STORIA SI RIPETE: SI AVVICINANO LE FESTE DI NATALE E IL PREZZO DEI BIGLIETTI AEREI SCHIZZA ALLE STELLE: I VIAGGI PER LE VACANZE COSTERANNO IL 301% IN PIÙ DI QUELLI A GENNAIO. SALE IL PREZZO ANCHE PER TRENO E BUS – MA I RINCARI PER LA FINE DELL'ANNO RIGUARDANO ANCHE I GENERI ALIMENTARI (DAL COTECHINO AL PANETTONE), GLI ADDOBBI NATALIZI E I GIOCATTOLI: IN MEDIA IL 10% IN PIÙ RISPETTO AL 2022 –  OGNI ITALIANO SPENDERÀ PER I REGALI 223 EURO…