politica

VI RICORDATE DI VIRGINIA SANJUST DI TEULADA, EX SIGNORINA BUONASERA E GIÀ COCCA DI BERLUSCONI? LA PROCURA DI ROMA HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO PER LA 45ENNE, CON UN PEDIGREE FAMILIARE NOBILE PER STALKING NEI CONFRONTI DELL’EX COMPAGNO E PER AVER DEVASTATO LA CASA DELLA NONNA, L'EX STELLA DEL CINEMA ANTONELLA LUALDI, CHE NON VOLEVA DARLE SOLDI – IL RAPPORTO CON L’AGENTE DEL SISDE FEDERICO ARMATI E LA “RELAZIONE PARTICOLARE” CON IL CAV: “MI AVEVA PRESO A CUORE MA È L’UOMO PIÙ IMPOTENTE DEL MONDO"

“PENSO CHE UN COLPO DI STATO MILITARE POSSA ESSERE POSSIBILE” – PUTIN È ALLE BATTUTE FINALI? SECONDO ABBAS GALLYAMOV, EX SPEECHWRITER DEL PRESIDENTE RUSSO, SÌ: “L’ECONOMIA STA PEGGIORANDO E LA GUERRA È PERSA. I RUSSI CERCHERANNO DI TROVARE UNA SPIEGAZIONE DEL PERCHÉ TUTTO QUESTO STA ACCADENDO. SI RISPONDERANNO DA SOLI. TEMPO UN ANNO, UN COLPO DI STATO DIVENTA REALE. SENZA VITTORIA SULL'UCRAINA, DOVRÀ AFFRONTARE I RUSSI IN DIFFICOLTÀ. I RUSSI NON HANNO BISOGNO DI LUI SE NON È FORTE. POTREBBE…”

“FACCETTA ROSSA” – ALDO GRASSO IRONIZZA SU GUIDO CROSETTO CHE HA CEDUTO ALLE INSISTENZE DI FIORELLO E HA INTONATO “BELLA CIAO”  - ALDO CAZZULLO SPIEGA PERCHE’ IL MINISTRO DELLA DIFESA HA CANTATO IL BRANO SIMBOLO DELLA RESISTENZA: "LO HA FATTO PER NON DARE UN DISPIACERE A FIORELLO E POI PERCHE’ E’ DI MARENE, IN PIEMONTE. DALLE SUE PARTI, CHE POI SONO LE MIE, QUANDO INTONAVAMO ‘BELLA CIAO’ DA RAGAZZI NON ERAVAMO NEPPURE SFIORATI DALL’IDEA DI FARE UNA COSA DI SINISTRA. PERALTRO QUEL BRANO I PARTIGIANI NON L'AVEVANO MAI CANTATO…" - VIDEO

MAI DIRE RAI – PERCHÉ CAMBIARE QUANDO SI PUÒ AGGIUSTARE? COSÌ GIORGIA QUIETA LEGA E FI E FUORTES RESTA FINO ALLA SCADENZA DEL MANDATO (2024). ANCHE PERCHÉ FIN QUI IL MANAGER SCELTO DA DRAGHI HA ASSECONDATO I DESIDERATA DI MELONI (ECCETTO LO SBARCO DI ROSSI COME DG, MA SI LAVORA PER DARGLI UN RUOLO) - LA PREMIER VORREBBE AFFIDARE IL TG1 AL DIRETTORE DELL’ADNKRONOS GIAN MARCO CHIOCCI. MA LEGA E FI S’INCAZZANO: FDI CONTROLLEREBBE INFATTI LE PRIME DUE TESTATE NAZIONALI, ESSENDO IL TG2 GIÀ IN MANO AL FIDATO RAO…

DOPO AVER IMPERVERSATO IN QUALUNQUE FORMAT TV, DALLA D’URSO ALLA DE FILIPPI A 90ESIMO MINUTO, ORA ALCUNI INDIGNATI LEADER POLITICI SI LANCIANO CONTRO ZELENSKY A SANREMO” - CORRADO FORMIGLI BACCHETTA IL PARACULISMO DEI POLITICI ITALIANI: “A MONTE DI QUESTE PARANOIE C’È L’INGUARIBILE IMPULSO DEI PARTITI DI CONSIDERARE LA RAI ROBA LORO. ADESSO VOGLIONO PURE LA SCALETTA DI SANREMO. ALLA PROSSIMA TORNATA, IL GOVERNO CAMBIERÀ AMMINISTRATORE DELEGATO COM’È NEI SUOI POTERI. FINO AD ALLORA, PER FAVORE, GIÙ LE MANI DAL COPIONE…”

“ANIMA” MIA - RENZI HA MESSO GLI OCCHI SULLA SOCIETA’ DI GESTIONE DEL RISPARMIO, ANIMA, CHE GESTISCE 170 MILIARDI DI EURO - VUOLE PIAZZARCI LA SUA FEDELISSIMA PATRIZIA GRIECO, PRESIDENTE USCENTE DI MPS - E GUARDA CASO MONTEPASCHI COLLOCA MOLTI FONDI DI ANIMA, ESERCITANDO SU DI ESSA UNA CERTA INFLUENZA - PUÒ UN DISTRIBUTORE FARSI NOMINARE PRESIDENTE DELLA SOCIETÀ DI CUI DISTRIBUISCE I PRODOTTI SENZA UN PERIODO DI “DECANTAZIONE”? LE SLIDING DOORS SONO NELLO STILE RENZIANO: COME DIMENTICARE LE EX VIGILESSE CHE PASSANO DALLA POLIZIA MUNICIPALE DI FIRENZE AL VERTICE DEL DIPARTIMENTO AFFARI GIURIDICI E LEGISLATIVI DI PALAZZO CHIGI E POI APPRODANO AL CONSIGLIO DI STATO, DEROGANDO AI REQUISITI DI ETÀ...

GLI ARTISTI SINISTRATI RIESCONO SEMPRE A SCHIERARSI DALLA PARTE SBAGLIATA: MASTANDREA, JASMINE TRINCA, ASCANIO CELESTINI E ALTRI ILLUSTRI ESPONENTI DEL MONDO DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO SCENDONO IN CAMPO PER ALFREDO COSPITO, L’ANARCHICO AL 41 BIS PER AVER GAMBIZZATO L’AD DI ANSALDO NUCLEARE E AVER ORGANIZZATO L’ATTENTATO CONTRO LA CASERMA DI FOSSANO – A MILANO E IN TUTTO NORD È MASSIMA ALLERTA PER I POSSIBILI ATTACCHI DEI SUOI SODALI. GLI ATTORI SONO D’ACCORDO ANCHE CON LA PROTESTA VIOLENTA? E SOPRATTUTTO: PUÒ LO STATO AVERE PAURA DI UN CENTINAIO DI STRONZETTI DAL ROGO FACILE?

SANZIONI STONATE – BORIS JOHNSON, NELL’INTERVISTA ALLA BBC IN CUI HA RACCONTATO DELLE MINACCE TELEFONICHE DI PUTIN (“NON VOGLIO FARTI DEL MALE, MA CON UN MISSILE MI CI VORREBBE SOLO UN MINUTO”), HA ANCHE RICORDATO LE “DIFFERENZE DI OPINIONE” DEGLI ALLEATI SULLA RISPOSTA ALL’INVASIONE UCRAINA,  “PARTICOLARMENTE DA PARTE DEI NOSTRI AMICI TEDESCHI. IO PENSAVO CHE SI POTESSERO TAGLIARE GAS E PETROLIO RUSSO. MA MARIO DRAGHI DISSE: ‘MI DISPIACE, MA NON POSSIAMO FARLO…’”

TORNA IN PISTA MARIOPIO (CHE NON SE N’ERA MAI ANDATO) - URSULA VON DER LEYEN VUOLE DRAGHI COME INVIATO SPECIALE PER IL “GLOBAL GATEWAY”, IL PROGETTO DA 300 MILIARDI DI EURO CON CUI L’UE RISPONDE ALLA “NUOVA VIA DELLA SETA” CINESE - LO SCRIVE IL QUOTIDIANO TEDESCO “HANDELSBLATT” - PER IL PROGETTO EUROPEO SARÀ CRUCIALE LA MOBILITAZIONE DEI FONDI, ASPETTO IN CUI DRAGHI POTREBBE ESSERE PREZIOSO, VISTA LA SUA ESPERIENZA E I SUOI CONTATTI NEL MONDO FINANZIARIO: “L’EX BANCHIERE CENTRALE SAREBBE L’IDEALE PER CONVINCERE GLI INVESTITORI”

HA VINTO LA GERMANIA (E NOI CE LA PRENDIAMO IN SACCOCCIA) - LA COMMISSIONE EUROPEA NON INTENDE EMETTERE NUOVO DEBITO COMUNE PER AIUTARE GLI STATI A FINANZIARE LA CRISI INDUSTRIALE - URSULA VON DER LEYEN HA DECISO DI SPOSARE LA LINEA DEI GOVERNI CONTRARI ALL'EMISSIONE DI NUOVO DEBITO. A PARTIRE DA QUELLO TEDESCO: “NON C'È ALCUN BISOGNO DI NUOVI DEBITI COMUNI. BISOGNA UTILIZZARE AL MEGLIO I FONDI CHE ABBIAMO GIÀ" - IN QUEST'OTTICA, LA COMMISSIONE PUBBLICHERÀ NUOVE LINEE-GUIDA PER OFFRIRE AI GOVERNI “FLESSIBILITÀ” PER ADATTARE IL PNRR AL CONTESTO ATTUALE…

ATTENZIONE AI POLACCHI: SONO ARMATI FINO AI DENTI E HANNO IL DITO SUL GRILLETTO – IL PRIMO MINISTRO DI VARSAVIA, MORAWIECKI, HA ANNUNCIATO CHE LA SPESA PER LA DIFESA AUMENTERÀ AL 4% DEL PIL: IN POCO TEMPO LA POLONIA DIVENTERÀ IL PAESE MEGLIO ARMATO D’EUROPA. TE CREDO: DANNO I VECCHI SCARTI SOVIETICI AGLI UCRAINI, E LORO SI PRENDONO I NUOVI GIOIELLINI AMERICANI. GLI USA PUNTANO TUTTO SUL FRONTE ORIENTALE. E INFATTI BIDEN ANNUNCIA CHE TORNERÀ IN POLONIA NELLE PROSSIME SETTIMANE …

MENO MALE CHE C’E’ MATTARELLA - IL PRESIDENTE, INTERVENENDO AL LANCIO DEL PROGETTO POLIS DI POSTE ITALIANE CHE MIRA A TRASFORMARE SETTEMILA UFFICI POSTALI IN ALTRETTANTE CASE DEI SERVIZI DIGITALI, HA RICORDATO CHE C'È UN'ITALIA TAGLIATA FUORI DALLE MODERNIZZAZIONI, DOVE LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LATITA E CERTI SERVIZI ESSENZIALI ARRIVANO COL CONTAGOCCE. EPPURE IN QUEST'ITALIA TRASCURATA VIVONO BEN 16 MILIONI DI PERSONE, SPARSE IN UN'AREA PARI ALL'80 PER CENTO DELL'INTERO TERRITORIO NAZIONALE: ISOLE MINORI, COMUNI MONTANI, PICCOLI CENTRI DELLE ZONE INTERNE...

SIAMO QUASI FUORI DAL TUNNEL – LE STIME PIÙ CHE OTTIMISTICHE DEL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE: IL PIL DEL MONDO CRESCERÀ NEL 2023 DEL 2,9%, BEN OLTRE LE ATTESE. IL RIALZO GENERALIZZATO COINVOLGE ANCHE L’ITALIA, CHE SECONDO L’FMI CRESCERÀ QUEST’ANNO DELLO 0‘,6%, PIÙ DELLA GERMANIA – TRACOLLA INVECE LA GRAN BRETAGNA, ULTIMO PAESE DEL G7: IL PIL CALERÀ DELLO 0,6% - E LA RUSSIA, CHE DOVEVA FINIRE SDERENATA DALLE SANZIONI? MANCO PER NIENTE: LA SUA ECONOMIA TIENE…

AL GOVERNO ARRIVA UN'ONDATA DI GRANDI DIMISSIONI – LASCIANO ANCHE GERARDO PELOSI E VALENTINA COLUCCI, PORTAVOCE E CAPO DELLA SEGRETERIA PARTICOLARE DI ADOLFO URSO. AVREBBERO AVUTO UNA LITE FURIBONDA CON IL MINISTRO DELLE IMPRESE E DEL MADE IN ITALY – QUALCHE ORA PRIMA, AVEVA DECISO DI MOLLARE ALFONSO CELOTTO, CAPO DI GABINETTO DEL MINISTRO DELLE RIFORME, MARIA ELISABETTA ALBERTI CASELLATI. MA L'EX PRESIDENTE DEL SENATO È NOTA PER CAMBIARE PIÙ SPESSO COLLABORATORI DELLE SPILLE...

"IL PD E’ RIUSCITO A SBRICIOLARSI DA SOLO" – GABANELLI: "IN 15 ANNI, DAL 2007 A OGGI, HA BRUCIATO 8 SEGRETARI NESSUNO DEI QUALI HA MAI CONCLUSO IL MANDATO DI QUATTRO ANNI PREVISTO DALLO STATUTO" – LE GUERRE INTESTINE E LA DIVISIONE TRA CORRENTI: SOLO LA SINISTRA DEM CONTA 5 SOTTOGRUPPI (DA CUPERLO A ORLANDO, DAGLI ZINGARETTIANI A ORFINI FINO A BENIFEI) – "AREA DEM" DI FRANCESCHINI HA PERSO FASSINO CRITICO PER L’APPOGGIO A SCHLEIN, GLI EX RENZIANI DI BASE RIFORMISTA CON BONACCINI PUNTANO A RIPRENDERE IL CONTROLLO DEL PARTITO… - VIDEO