politica

LA SORA GIORGIA DOVRÀ FARE PIPPA: SULL'ABORTO MACRON E BIDEN NON HANNO INTENZIONE DI FARE PASSI INDIETRO. IL TOYBOY DELL'ELISEO HA INSERITO IL DIRITTO ALL'INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA IN COSTITUZIONE, E "SLEEPY JOE" SI GIOCA LA RIELEZIONE CON IL VOTO DELLE DONNE - IL PASTROCCHIO DELLA SHERPA BELLONI, CHE HA FATTO SCOMPARIRE DALLA BOZZA DELLA DICHIARAZIONE FINALE DEL G7 LA PAROLA "ABORTO", FACENDO UN PASSO INDIETRO RISPETTO AL SUMMIT DEL 2023 IN GIAPPONE, È DIVENTATO UN CASO DIPLOMATICO - FONTI ITALIANE PARLANO DI “UN DISPETTO COSTRUITO AD ARTE DA PARIGI ”

QUESTO GOVERNO È NEMICO DEI GIORNALISTI – IL MINISTRO ADOLFO URSO CHIEDE AL “FOGLIO” E AL “RIFORMISTA” 500MILA EURO (CADAUNO) PER AVERLO SOPRANNOMINATO “URSS” – LUCIANO CAPONE, AUTORE DI UNO DEGLI ARTICOLI “INCRIMINATI” SUL QUOTIDIANO DIRETTO DA CERASA: “L’APPELLATIVO NON ERA COSÌ OLTRAGGIOSO SE LO STESSO URSO, A DISTANZA DI POCHI GIORNI, LO DEFINÌ SORRIDENDO ‘UNA COSA SIMPATICA’. SI È SENTITO DENIGRATO DOPO UN ANNO, A SCOPPIO RITARDATO” – “INSOFFERENTE ALLE VOCI CRITICHE, MINACCIA UNA CAUSA DA MEZZO MILIONE DI EURO A CHI CONTESTA LE SUE POLITICHE. COME IN URSS…”

“CONTE È L’UNICO LEADER POSSIBILE PER IL MOVIMENTO 5 STELLE” – STEFANO PATUANELLI SMENTISCE “OGNI RETROSCENA” SULLA SUA OSTILITÀ A PEPPINIELLO APPULO (SI MORMORA CHE STIA BRIGANDO PER FAR DIMETTERE IL PRESIDENTE DEL M5S) – DAVIDE CASALEGGIO TORNA ALL’ATTACCO: “L’OBIETTIVO FINALE NON È LA SOPRAVVIVENZA, MA LA PARTECIPAZIONE. IL PROBLEMA È L'IDENTITÀ” – GLI EX BIG, CHE AVREBBERO POTUTO RACIMOLARE PREFERENZE ALLE EUROPEE, PRESSANO PER LO STOP AL LIMITE DEI DUE MANDATI, MA I “GIOVANI” SI RIBELLANO...

“DENUNCIO CHI MI HA DATO IL CAZZOTTO, SO CHI È, È DI FRATELLI D’ITALIA” – FERMI TUTTI: LEONARDO DONNO, IL DEPUTATO DEL M5S AGGREDITO IERI ALLA CAMERA, “SCAGIONA” INDIRETTAMENTE IL LEGHISTA IGOR IEZZI: “QUELLO CHE È SUCCESSO È VERGOGNOSO,  SONO STATO PRESO A PUGNI, QUANDO ERO A TERRA HO RICEVUTO DEI CALCI. SENZA GLI ASSISTENTI PARLAMENTARI, COSA MI AVREBBE FATTO IEZZI”. QUINDI NON L’HA COLPITO… - "MI HA DEVASTATO LA MANCANZA DI SOLIDARIETÀ DI LEGA E FORZA ITALIA, SOLO FONTANA MI HA CHIAMATO..." VIDEO

VIDEO! “ILARIA SALIS? UNA MALVIVENTE CHE L’HA FATTA FRANCA” – VITTORIO FELTRI A “FUORI DAL CORO” TORNA A MENARE SULLA "CACCIATRICE DI NAZISTI" ELETTA ALL’EUROPARLAMENTO – LA DOCENTE PRECARIA, AI DOMICILIARI A BUDAPEST DOPO L’AGGRESSIONE A DUE MILITANTI DI ESTREMA DESTRA: “SONO IMPAZIENTE DI ESSERE FINALMENTE LIBERATA. VOGLIO METTERE AL CENTRO DELLA MIA AZIONE LA TUTELA DEI DIRITTI. LA SINISTRA ISTITUZIONALE DOVREBBE AVERE IL CORAGGIO DI SCHIERARSI SEMPRE DALLA PARTE DEGLI ULTIMI” (NON DEI PICCHIATORI…) – VIDEO

ITALIA VIVA E' ALLA FRUTTA: VOGLIONO LO SCALPO DI RENZI - DOPO IL FLOP ALLE EUROPEE C’È CHI INVOCA LE DIMISSIONI DI MATTEONZO - IL CANDIDATO ALLA SUCCESSIONE, LUIGI MARATTIN, IL PIU’ CRITICO CONTRO RENZI, VIENE SUBITO UCCELLATO: “ANCHE LUI ENTRA NEL CLUB DEI BENEFICIATI IRRICONOSCENTI” - LA SENATRICE RAFFAELLA PAITA ACCUSA APERTAMENTE MARATTIN DI NON AVER FATTO CAMPAGNA ELETTORALE (“NON SI SCAPPA DAI PROPRI IMPEGNI”) E LUI REPLICA DENUNCIANDO “TECNICHE GRILLINE” – ANCHE VELARDI, DIRETTORE DEL "RIFORMISTA", INVITA RENZI A LASCIARE IL CAMPO...

UN’ALTRA GIORNATA DI ORDINARIA FOLLIA IN PARLAMENTO – URLA BELLUINE, CANTI PARTIGIANI E TRICOLORE SVENTOLATO IN SEGNO DI SFIDA: “VERGOGNA, FUORI I FASCISTI” - SI SCATENA IL PANDEMONIO ALLA CAMERA DOPO LA BOCCIATURA DELLA MODIFICA DEL VERBALE SULLA SEDUTA DI IERI: IL PD CHIEDEVA DI SOSTITUIRE LA PAROLA “DISORDINI” CON “AGGRESSIONE NEI CONFRONTI DEL DEPUTATO DONNO”, PER LA RISSA TRA IL GRILLINO E IL LEGHISTA IEZZI. LA PROPOSTA NON È PASSATA PER 42 VOTI TRA LE PROTESTE DELL’OPPOSIZIONE, CHE SI È MESSA A CANTARE "BELLA CIAO" - L’OPPOSIZIONE OCCUPA I BANCHI DEL GOVERNO AL SENATO E, MENTRE LE ISTITUZIONI FINISCONO NEL CAOS, LA RUSSA FA LO GNORRI: “BAGARRE ALLA CAMERA? IO..."

SCURTI, LA SCORTA DI GIORGIA - SEMPRE "A PROTEZIONE" DELLA MELONI, PATRIZIA SCURTI GIGANTEGGIA PERSINO AL G7 DOVE È...ADDETTA AL PENNARELLO - LA SEGRETARIA PERSONALE DELLA DUCETTA (LE DUE SI ASSOMIGLIANO SEMPRE DI PIU' NEI LINEAMENTI E NEL LOOK) ERA L’UNICA VICINA AL PALCO: AVEVA L'INGRATO COMPITO DI FAR FIRMARE A BIDEN & FRIENDS IL LOGO DEL SUMMIT - IL SOLO CHE LE HA RIVOLTO UN SALUTO, E NON L'HA SCAMBIATA PER UNA HOSTESS, È STATO QUEL GAGA'-COCCODE' DI EMMANUEL MACRON, E LEI HA RICAMBIATO GONGOLANDO – IL SELFIE DELLA DUCETTA CON I FOTOGRAFI: “VI TAGGO TUTTI E FAMO IL POST PIU'…” - VIDEO

DALLE BOTTE CON GINO PAOLI A ADRIANO CELENTANO SCAMBIATO PER UN BAGNINO: LE NOTTI RUGGENTI DELLA “BUSSOLA” – IL FIGLIO MARIO RACCONTA L’EPOPEA DI SERGIO BERNARDINI, L’UOMO CHE INVENTÒ IL LOCALE DELLE FOCETTE IN VERSILIA: "SI DICEVA MINA FOSSE LA SUA AMANTE. RICORDO UNA TELEFONATA DI PAPÀ CHE MI AVVERTÌ: SE IL TG PARLA DI ME SONO TUTTE CAVOLATE" – E POI IL PRIMO LIVE DI DE ANDRE’, PIERO ANGELA E LA TESTATA A UN CONTESTATORE CHE NEL ’68 VOLEVA AGGREDIRLO” – IL DOC+ VIDEO

HA VINTO BIDEN: IL G7 SCONGELA GLI ASSET RUSSI PER FINANZIARE L’UCRAINA - DOPO GIORNI DI NEGOZIATI, GLI SHERPA SEMBRANO AVER TROVATO UN COMPROMESSO SUI FONDI RUSSI CONGELATI IN BELGIO: L’UCRAINA RICEVERÀ UNO O PIÙ ASSEGNI, CHE POTRANNO SUPERARE I 60 MILIARDI DI EURO - GLI INTERESSI, O EXTRA PROFITTI, DEI 200 E PASSA MILIARDI RUSSI SEQUESTRATI, FARANNO DA GARANZIA E RIPAGHERANNO UN PRESTITO COLLETTIVO, SPALMATO SU DIECI ANNI O DODICI ANNI - BISOGNERA' SUPERARE IL POSSIBILE VETO DI ORBAN O ALTRI PAESI DELL'UE, CHE DEVE VOTARE SULLA QUESTIONE...

GIORGIA MELONI NEI GUAI: AL G7 A BORGO EGNAZIA ESPLODE LO SCONTRO SUI DIRITTI  – LA CANCELLAZIONE DALLA BOZZA FINALE DEL RIFERIMENTO ALL’ABORTO PROVOCA L’INCAZZATURA DI BRUXELLES E DELLA FRANCIA: “QUESTO EPISODIO RAPPRESENTA UN CHIARO SCONTRO SUI VALORI TRA I MEMBRI DEL G7” - PALAZZO CHIGI SMENTISCE IL BLITZ E PRECISA CHE LE TRATTATIVE TRA GLI SHERPA SONO ANCORA IN CORSO – COME DAGO DIXIT, LA DUCETTA È NERVOSA: SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA – DAGOREPORT

“RUTELLI POSSIBILE FEDERATORE DELL’AREA DI CENTRO? AIUTEREBBE A RIMETTERE INSIEME QUALCHE COCCIO” – GOFFREDO BETTINI RILANCIA L’IDEA DI UN FRONTE CHE COMPRENDA PD, M5S E UN’AREA LIBERALE PER BATTERE LA MELONI: “CALENDA E RENZI SI FACCIANO AIUTARE. MI DISPIACE CHE UN TALENTO COME RUTELLI ABBIA SCELTO DA TEMPO DI RIMANERE AI MARGINI DELL’IMPEGNO POLITICO” – IL GELO VERSO ZINGARETTI: “NICOLA NON AVEVA BISOGNO DI ME. MI È SEMBRATO GIUSTO SOSTENERE, OLTRE SCHLEIN, MATTEO RICCI E…”

“HO PRESO CALCI E UN PUGNO NELLO STERNO, FATICO ANCORA A RESPIRARE. SONO TROGLODITI E SQUADRISTI” - LE PAROLE DEL DEPUTATO GRILLINO LEONARDO DONNO  DOPO LA RISSA COL LEGHISTA IGOR IEZZI (CHE LO ACCUSA DI AVER FATTO UNA SCENEGGIATA) – LA DIFESA DI IEZZI: “IL PUGNO NON L’HO SFERRATO IO, ERO TROPPO DISTANTE, DONNO HA INSCENATO UNA SIMULAZIONE: È CADUTO COME UNA PERA ED È USCITO IN CARROZZINA, CI VORREBBE IL VAR” - IL MINISTRO CALDEROLI CONFERMA DI AVER AVUTO PAURA QUANDO HA VISTO DONNO… - VIDEO

TE LA DO IO L’ALLEANZA CON LE PEN: È CAOS TRA I "REPUBLICAINS" DOPO LA CACCIATA DEL PRESIDENTE CIOTTI - LA CRISI E' SCOPPIATA DOPO L’ANNUNCIO DEL SOSTEGNO AL "RASSEMBLEMENT NATIONAL" DELLA LE PEN ALLE ELEZIONI ANTICIPATE: L’UFFICIO POLITICO DEL PARTITO SI E' RIBELLATO A CIOTTI E LO HA SILURATO MA LUI SI E' OPPOSTO (“SONO E RESTO IL PRESIDENTE”) - LE ACCUSE DI TRADIMENTO AL POLITICO GOLLISTA FINITO NEL MIRINO PURE DI MACRON: “CIOTTI HA VOLTATO LE SPALLE ALL’EREDITÀ DEL GENERALE DE GAULLE. HA FATTO UN PATTO COL DIAVOLO”

"NON POSSIAMO ANDARE AVANTI CON UN'EUROPA CON IL DIRITTO DI VETO. NON ESISTE NEANCHE NELL'AMMINISTRAZIONE DEI CONDOMINI” - ROMANO PRODI FA LE CARTE ALL’UE: “PENSO CHE PRIMA O POI LA SPINTA SARÀ INARRESTABILE E SI FARÀ L'EUROPA A DUE VELOCITÀ - VON DER LEYEN OGGI HA PIÙ PROBABILITÀ DI RICONFERMA MA SE CI SARÀ UNA IMPASSE FORTE ALLORA DRAGHI PUÒ USCIRE PER LA COMMISSIONE UE - MACRON E LE ELEZIONI IN FRANCIA? QUELLO CHE HA FATTO È SBAGLIATO - SI PROMETTE INGRESSO UCRAINA IN UE MA NESSUNO DICE COME - MELONI? HA LA DOPPIA POSSIBILITÀ DI ESSERE CON LA DESTRA DURA O STARE CON LA VON DER LEYEN. PERÒ URSULA NON LE HA DATO IL BACIO SULLA FRONTE COME HA FATTO BIDEN…”

CHE FINE HA FATTO LA SEDIA DELLO SCAZZO BERLUSCONI-TRAVAGLIO DURANTE “SERVIZIO PUBBLICO”? - OGGETTO DI CULTO PER LA “SPOLVERATA” DEL CAV, È ANCORA INTEGRA E SI TROVA ABBANDONATA A ROMA, NELLA SEDE DI DUE SOCIETÀ DI PRODUZIONE AUDIO E VIDEO – UNO DEI SOCI RACCONTA: “QUANDO FINÌ SERVIZIO PUBBLICO GLI ARREDI FURONO PORTATI IN UN MAGAZZINO. MICHELE CI DISSE DI PRENDERCI TUTTO PERCHÉ LUI NON SAPEVA CHE FARSENE. LE SEDIE SONO QUATTRO IDENTICHE, MA QUELLA FAMOSA… - VIDEO

“SVENTATO UN GOLPE TERRORISTICO CONTRO IL GOVERNO” - L’UFFICIO DEL PRESIDENTE ARGENTINO JAVIER MILEI DIRAMA UNA NOTA INQUIETANTE ELOGIANDO LE FORZE DI SICUREZZA PER AVER REPRESSO I “GRUPPI TERRORISTICI” CHE “CON BASTONI, PIETRE E GRANATE HANNO CERCATO DI PERPETRARE UN COLPO DI STATO ATTENTANTO CONTRO IL NORMALE FUNZIONAMENTO DEL PARLAMENTO” - IL RIFERIMENTO E’ AGLI SCONTRI AVVENUTI DAVANTI AL CONGRESSO MENTRE SI DISCUTEVA IL PACCHETTO DI RIFORME SU DEREGULATION E PRIVATIZZAZIONI…

RISSA CONTINUA ALLA CAMERA: MONTECITORIO MEJO DEL MADISON SQUARE GARDEN! DOPO IL FAR WEST CON SCAZZOTTATA TRA IL GRILLINO DONNO E IL LEGHISTA IEZZI, NUOVA BAGARRE IN AULA, IL FRATELLINO D’ITALIA MARCO PADOVANI CHIUDE IL SUO INTERVENTO URLANDO: "STEFANO BERTACCO PRESENTE" (IN OMAGGIO ALL’EX PARLAMENTARE DELLA DESTRA SCOMPARSO 4 ANNI FA) - IL PIDDINO NICO STUMPO LANCIA IN ARIA UNA SEDIA E LA SEDUTA VIENE SOSPESA – IL MELONIANO PETRELLA DENUNCIA CHE IL DEM TONI RICCIARDI LO HA COLPITO CON LE STAMPELLE SUL PETTO (UNA "ROYAL RUMBLE": CI MANCA SOLO HULK HOGAN) - VIDEO!

“HO PROVATO A DARE CAZZOTTI, MA NON L’HO COLPITO” – IL DEPUTATO LEGHISTA IGOR IEZZI DÀ LA SUA VERSIONE DELLA “AGGRESSIONE” AL GRILLINO LEONARDO DONNO A MONTECITORIO: “IO MI ALLONTANO E LUI DOPO CADE COME UNA PERA. ANDREBBE CONDANNATA LA SUA SCENEGGIATA. PENTIRSI? E’ UNA REAZIONE NON GIUSTIFICATA MA CAUSATA DA UN MOTIVO” – “DAL VIDEO SI VEDE CHE NON L’HO COLPITO. DONNO HA PROVATO AD AGGREDIRE IL MINISTRO CALDEROLI. IO HO AVUTO LA MIA REAZIONE, MA LUI …” - VIDEO

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE

FAR WEST ALLA CAMERA! – RISSA A MONTECITORIO: IL DEPUTATO M5S LEONARDO DONNO È STATO AGGREDITO DAL LEGHISTA IGOR IEZZI - DONNO, ESPULSO DAL PRESIDENTE DELLA CAMERA LORENZO FONTANA DOPO AVER PROVATO A CONSEGNARE UNA BANDIERA DELL'ITALIA A CALDEROLI, È STRAMAZZATO A TERRA ED È STATO PORTATO VIA DAI MEDICI. A FARNE LE SPESE ANCHE UN COMMESSO,  INTERVENUTO PER SEDARE LA RIVOLTA, CHE SI È BECCATO PUGNI ALLO STOMACO E ALLA TESTA – CONTE: “GIÙ LE MANI DA NOI, GIÙ LE MANI DAL NOSTRO TRICOLORE. NON PASSERETE. VERGOGNA…” -  LEGHISTI E FRATELLI D'ITALIA MINIMIZZANO: "SI È BUTTATO A TERRA, HA FATTO UNA SCENEGGIATA - I VIDEO DA DIVERSE ANGOLAZIONI

LA LEZIONE DELLE EUROPEE: CHI VA ALLE URNE SE NE FOTTE DEGLI SCANDALI POLITICI – I CASI GIUDIZIARI CHE HANNO TRAVOLTO LIGURIA E PUGLIA, DOPO AVER RIEMPITO PAGINATE DI GIORNALI, NON HANNO LASCIATO IL SEGNO ALLE URNE – IL POLITOLOGO ALBERTO VANNUCCI: “LA QUESTIONE MORALE NON SPOSTA VOTI, CASOMAI SPINGE SEMPRE PIÙ CITTADINI A DISERTARE LE URNE. COSÌ A GUADAGNARCI SONO I ‘POLITICI D’AFFARI’, I MISTER PREFERENZE” – LA LEZIONE È CHIARA: PER GLI ELETTORI È MEGLIO UN POLITICO CHE RUBA E MILLANTA POSTI DI LAVORO PIUTTOSTO CHE UNO ONESTO CHE, IN NOME DEL REALISMO, PROMETTE POCO O NULLA…

BERLUSCONEIDE - POCHI SANNO CHE A SILVIO BERLUSCONI, SCOMPARSO UN ANNO FA, SONO ATTRIBUITI ALCUNI MIRACOLI: NEL 2001 UN OTTANTENNE COLPITO DA INFARTO E DATO PER SPACCIATO SI RIANIMÒ DOPO LA VITTORIA DEL CAV ALLE ELEZIONI. UNA DONNA CON LE CAPACITÀ CEREBRALI DETERIORATE SAPEVA RICONOSCERE SOLO IL CROCIFISSO, GIOVANNI PAOLO II E BERLUSCONI, COME SE IL VOLTO DI SILVIONE FOSSE STATO INCISO NEL SUO CERVELLO IN UN FORMATO SPECIALE – LE ORIGINI DEL NOME: SILVIO SI CHIAMAVA SILVIO PERCHÉ FU CONCEPITO "IN UN BOSCHETTO". ESSENDO NATO IN SETTEMBRE, DOVEVA ESSERE UN DICEMBRE PARTICOLARMENTE CALDO – L’ANAGRAMMA DI CUI ANDAVA FIERO: “L'UNICO BOSS VIRILE” – LE SIGNORINE, GLI AMPLESSI, I GIUDICI: ESTRATTI DALLA BIOGRAFIA DEL “BANANA” BY CECCARELLI

SI METTE MALE PER DONZELLI – LA TESTIMONIANZA DEL CAPO DEL DAP, GIOVANNI RUSSO, CONTRADDICE IL SOTTOSEGRETARIO ALLA GIUSTIZIA SUL CASO COSPITO: “DISPOSI LA TRASMISSIONE DEGLI ATTI APPONENDO LA CLAUSOLA DI LIMITATA DIVULGAZIONE, OSSIA SOLO INTERNA, PER EVITARE CHE POTESSERO FINIRE SULLA STAMPA” – DICHIARAZIONI CHE RINFORZANO LE TESI DELL’ACCUSA, SECONDO CUI DONZELLI NON AVREBBE POTUTO CONDIVIDERE QUELLE INFORMAZIONI CON IL COINQUILINO, GIOVANNI DONZELLI (CHE POI LE USÒ IN AULA PER ATTACCARE IL PD)

CONTE NON MOLLA: VUOLE TORNARE IL PUNTO FORTISSIMO DEI “PROGRESSISTI” – TRA LE IPOTESI AL VAGLIO DI PEPPINIELLO PER RISOLLEVARE IL PARTITO, C’È ANCHE UN RESTYLING PESANTE: UN CAMBIO DI NOME CON LA PAROLA “PROGRESSISTA” E UN RUOLO DI RILIEVO PER I BIG TROMBATI. MA È TUTTO APPESO ALLE UBBIE DI BEPPE GRILLO, PROPRIETARIO DEL SIMBOLO E GARANTE DEL LIMITE DEI DUE MANDATI – I LUOGHI SIMBOLO DELLA TRANVATA ELETTORALE: A VOLTURARA APPULA (FOGGIA), PAESE NATALE DI GIUSEPPE CONTE, GLI STELLATI HANNO INCASSATO IL 64,5%. UN DATO BULGARO, MA DUE ANNI FA ERA ALL’85,1%...

E MENO MALE CHE DOPO LE EUROPEE SALVINI SI SAREBBE DOVUTO PLACARE – IL “CAPITONE” È TORNATO IN MODALITÀ “SFASCIATORE”: ALLA VIGILIA DEL G7 IN PUGLIA, DOVE GIORGIA MELONI DOVRÀ ACCOGLIERE UN INCAZZATISSIMO EMMANUEL MACRON, LUI CHE FA? VOLA A BRUXELLES PER INCONTRARE MARINE LE PEN E CHIEDERE UN “PATTO PER UNIRE LE DESTRE” – LA DUCETTA È IMPEGNATA IN UNA DIFFICILE TRATTATIVA IN EUROPA SUL NOME DI URSULA: DEVE MOSTRARSI CONCAVA E CONVESSA PER SUPERARE I VETI DI POPOLARI E SOCIALISTI...

MATTARELLA BUM BUM! – IL CAPO DELLO STATO MANDA L’ENNESIMO MESSAGGIO IN CODICE AL GOVERNO SULLA GIUSTIZIA: “È GRAVE QUANDO LA POLITICA INFLUENZA LE NOMINE E LE CARRIERE DEI MAGISTRATI” – “RECENTI VICENDE DI ALCUNE DEMOCRAZIE OCCIDENTALI DIMOSTRANO QUANTO POSSANO ESSERE GRAVI LE CONSEGUENZE DI UNA EROSIONE DEI PILASTRI DELLO STATO DI DIRITTO…”  - UN RIFERIMENTO CHIARO ALLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA (E ALLA MELONI, VISTO CHE LE DEMOCRAZIE OCCIDENTALI DI CUI PARLA SONO LE LEGGI DI ORBAN IN UNGHERIA E DEL PIS, ALLEATO DI FDI, IN POLONIA)

DAGOREPORT – DOPO LE EUROPEE, NULLA SARÀ COME PRIMA! LA LEGA VANNACCIZZATA FA PARTIRE IL PROCESSO A SALVINI: GOVERNATORI E CAPIGRUPPO ESCONO ALLO SCOPERTO E CHIEDONO LA DATA DEL CONGRESSO – CARFAGNA E GELMINI VOGLIONO TORNARE ALL’OVILE DI FORZA ITALIA MA TAJANI DICE NO – CALENDA VORREBBE TORNARE NEL CAMPO LARGO, MA ORMAI SI È BRUCIATO (COME RENZI) – A ELLY NON VA GIÙ RUTELLI: MA LA VITTORIA DEL PD È MERITO DEI RIFORMISTI DECARO,BONACCINI, GORI, RICCI, CHE ORA CONTERANNO DI PIÙ – CONTE NON SI DIMETTE MA PATUANELLI VUOLE ACCOMPAGNARLO ALL’USCITA

VOTI A PERDERE - NELL’ITALIA DEI SONDAGGI TAROCCHI ANCHE I VOTI (REALI) SI PESANO E NON SI CONTANO - ALLE EUROPEE LA MELONI HA PERSO 700 MILA ELETTORI (-10%) RISPETTO ALLE POLITICHE 2022 – LA SCHLEIN (PD) NE HA GUADAGNATI 160 MILA RIDUCENDO LA DISTANZA TRA I DUE PARTITI AL 5% (CIRCA UN MILIONE DI CONSENSI) -  E’ LA LEGGE DELL’ASTENSIONISMO: GIU’ I VOTANTI E SU LE PERCENTUALI (EFFIMERE) – ALTRO CHE “SVOLTA A DESTRA” O LEADERSHIP RAFFORZATA DELLA DUCETTA DELLA GARBATELLA…

VANNACCI VUOLE FAR IMPAZZIRE GLI ALTRI CANDIDATI LEGHISTI – IL GENERALE SCRIBA, ELETTO IN TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI, TIENE SULLE SPINE GLI ESCLUSI CHE POTREBBERO ESSERE RIPESCATI: "QUALE SCEGLIERO’? L’EFFETTO SORPRESA È UNA CARATTERISTICA DELL’ARTE DELLA GUERRA. STO VALUTANDO..." – IN BASE ALLA SUA SCELTA UNO TRA ANGELO CIOCCA, PAOLO BORCHIA, SUSANNA CECCARDI, ALDO PATRICIELLO SARA’ ESCLUSO - "NON VOGLIO FARE IL SUCCESSORE DI SALVINI, MA TRASFORMARE QUEST'ONDA IN UNO TSUNAMI"

AVVISATE LA MELONI CHE IL CARDINALE MATTEO ZUPPI, PRESIDENTE CEI, TORNA ALLA CARICA SUL PREMIERATO, CHE AVEVA GIA’ CRITICATO: “VA RISPETTATO LO SPIRITO DELLA COSTITUZIONE E CAMBIARE SE E’ NECESSARIO” – ANCHE SYLVIE GOULARD, EX COLLABORATRICE DI ROMANO PRODI E MARIO MONTI, AFFONDA LA MADRE DI TUTTE LE RIFORME MELONIANA: “LE ELEZIONI DIRETTE ESALTANO L’AMBIZIONE DEI SINGOLI, MA POI RENDONO DIFFICILI LE COALIZIONI E GLI ACCORDI POLITICI. HO SEMPRE AMMIRATO IL VOSTRO SISTEMA CON UN CAPO DELLO STATO CHE..."

L’ULTIMA TENTAZIONE DI GIORGIA: SACRIFICARE URSULA SULL’ALTARE DELL’UNITÀ DELLA DESTRA – IL FANTASIOSO SCENARIO DI “REPUBBLICA”: LA PREMIER POTREBBE OPPORSI ALL’ACCORDO SU VON DER LEYEN E CHIEDERE DI ATTENDERE IL RISULTATO DELLE LEGISLATIVE FRANCESI. L’OBIETTIVO È SFRUTTARE LA VITTORIA DI LE PEN (SOPRATTUTTO, LA TRANVATA DI MACRON) PER TROVARE UNA CENTRALITÀ. MA È UNA STRADA IMPOSSIBILE: LE DESTRE DA SOLE NON POSSONO AVERE LA MAGGIORANZA ALL’EUROPARLAMENTO 

“NON VOGLIO CONSEGNARE LE CHIAVI DEL POTERE ALL'ESTREMA DESTRA NEL 2027” – MACRON SPIEGA LO SCIOGLIMENTO DELLE CAMERE DOPO LE EUROPEE E ESCLUDE LE DIMISSIONI IN CASO DI SCONFITTA - HO SENTITO LA COLLERA DEL POPOLO FRANCESE, ORA CADONO LE MASCHERE E LA BATTAGLIA DEI VALORI VIENE ALLA LUCE” – L'ATTACCO A LE PEN: "È ANTISEMITA, IL PROGETTO PROMOSSO DAL 'RASSEMBLEMENT NATIONAL' NON PERMETTERÀ DI RISPONDERE ALL'INSICUREZZA. SANNO SOLO DIRE DI NO…” – E POI CHIAMA ALL’AMMUCCHIATA ANTI-DESTRA…

AL G7, COME SEMPRE, TANTE CHIACCHERE E POCO ARROSTO – NELLA BOZZA DELLA DICHIARAZIONE FINALE DEL SUMMIT, AL VIA DOMANI IN PUGLIA, I SOLITI VAGHI ANNUNCI E IMPEGNI: “AUMENTEREMO LE CONSEGNE DI ARMI ALL’UCRAINA, INVITIAMO LA CINA A SMETTERE DI SOSTENERE LA GUERRA DELLA RUSSIA”, ECCETERA. MA IL VERO TEMA SUL TAVOLO È L’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI, SU CUI GLI AMERICANI PRESSANO LA MELONI (CHE INVECE HA ANCORA DUBBI). E ANCHE MACRON E SCHOLZ, INDEBOLITI DALLE URNE, METTERANNO ALL’ANGOLO LA DUCETTA…

“DI UN CAMPO LARGO INTORNO A RUTELLI NE HO PARLATO IO PER PRIMO” – DOPO IL FLOP DI CALENDA E RENZI, BETTINI PENSA A UN BLOCCO ANTI-MELONI COL PD, IL M5S E UN NUOVO RASSEMBLEMENT CENTRISTA A GUIDA RUTELLI – C’E’ CHI DICE: HA MESSO D’ACCORDO PRODI, DI PIETRO E BERTINOTTI: COI POLITICI DI OGGI SAREBBE UNA PASSEGGIATA” – IL RENZIANO ANZALDI: “RUTELLI È UN SERVITORE DELLO STATO. QUINDI, SE GLIELO SI CHIEDE, CI PENSEREBBE" – MENTRE RENZI E CALENDA CONTINUANO A LITIGARE, MARATTIN SI CANDIDA COME FEDERATORE DEL TERZO POLO

SINISTRA DIVISA, MELONI VINCENTE - L’UNICA SPERANZA DEL CENTROSINISTRA PER BATTERE I DUCIONI È UN CAMPO ALLARGATISSIMO (DA RENZI A FRATOIANNI) E ANCHE IN QUEL CASO, PREVARREBBE SOLO DI UNO 0,4% - LE MAPPE ELETTORALI DI ILVO DIAMANTI: UN’ALLEANZA DEI PARTITI AFFERENTI AL CENTROSINISTRA POTREBBE RIUSCIRE A OTTENERE IL 47,9%. UNO SFORZO INUTILE: TENERE INSIEME I SINISTRATI PRO-PAL BONELLI E FRATOIANNI E I LIBERALI RENZI E CALENDA È IMPOSSIBILE (E IN QUESTO CASO, IL TUTTO È MENO DELLA SOMMA DELLE SUE PARTI)

"SCIOGLIERE IL PARLAMENTO E' UN COLPO DI TESTA, MACRON PER AMOR PROPRIO FA RISCHIARE UNA CRISI DEMOCRATICA” - IL DIRETTORE DI "LE MONDE", JÉRÔME FENOGLIO, PUNTA IL DITO CONTRO L’EGO ESPANSO DEL TOYBOY DELL’ELISEO: "HA UN NARCISISMO MOLTO PRONUNCIATO ED È CIRCONDATO DA POCHISSIME PERSONE, NON TUTTE ALL'ALTEZZA DEL RUOLO. TROVARSI A COABITARE CON IL PARTITO DI LE PEN SAREBBE UN PROBLEMA PERSINO MORALE" - LA SINISTRA FRANCESE GIÀ SI SPACCA: GLUCKSMANN FUORI DAL PATTO CON MELENCHON...

“POTREI SCEGLIERE SE FARMI BACIARE IL CULO DA TE PER ALTRI CINQUE ANNI” - LE MANI DELLA ‘NDRANGHETA SULLE ELEZIONI IN CALABRIA! L’INCHIESTA SUI VOTI DI SCAMBIO CON I CLAN TRAVOLGE GIUSEPPE NERI, CAPOGRUPPO FDI IN REGIONE E IL CONSIGLIERE COMUNALE PD GIUSEPPE SERA. INDAGATO ANCHE IL SINDACO DEM DI REGGIO CALABRIA FALCOMATÀ CHE PER IL BALLOTTAGGIO “FORSE PER PAURA” AVREBBE CHIESTO AIUTO AL CLAN ARANITI: “ABBIAMO BISOGNO DI UNA GRANDE MANO”. CONTRO DI LUI PERÒ NON SONO MAI STATI RACCOLTI SUFFICIENTI PROVE. LUI ASSICURA: “CHIARIRO’ TUTTO” – SONO 11 LE PERSONE FINITE IN MANETTE

FIGLI DI PETAIN – LA SCELTA DEL PRESIDENTE DEI “REPUBLICAINS” FRANCESI, ERIC CIOTTI, DI ALLEARSI CON MARINE LE PEN SPACCA IL PARTITO GOLLISTA, CHE FU FONDATO PROPRIO PER OPPORSI ALLA REPUBBLICA DI VICHY DI PETAIN E AI COLLABORAZIONISTI CON I NAZISTI: 45 DEPUTATI DI CENTRODESTRA SU 61 SONO CONTRARI E CHIEDONO A CIOTTI DI ANDARSENE DAL PARTITO. SEMBRANO ESSERE SULLA BUONA STRADA: IL LEADER HA ORDINATO LA CHIUSURA DELLA SEDE DEL PARTITO, E NON PARTECIPERÀ ALLA RIUNIONE DI OGGI POMERIGGIO - MACRON: “LA DESTRA REPUBBLICANA VOLTA LE SPALLE A DE GAULLE”

VUOI VEDERE CHE A SCENDERE IN CAMPO SARÀ BARBARA BERLUSCONI? – LA BIONDA FIGLIA DI SILVIO RICORDA IL PADRE, A UN ANNO DALLA MORTE, E ATTACCA I MAGISTRATI, IN STILE CAV: “È STATO IL LEADER POLITICO PIÙ PERSEGUITATO AL MONDO CON PIÙ DI QUATTROMILA UDIENZE, OTTANTASEI PROCESSI. UN ACCANIMENTO DI UNA PARTE DELLA MAGISTRATURA POLITICIZZATA CHE È DURATO QUASI TRENT'ANNI. MI AUGURO CHE VENGA PRESTO APPROVATA LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA” – OGGI LA COMMEMORAZIONE AD ARCORE CON I CINQUE FIGLI, MARTA FASCINA, CONFALONIERI, LETTA E…

IL CARROCCIO HA PERSO L'ANIMA: FA IL PROCESSO AL SENATUR – DA BORGHI ALLA CECCARDI FINO A VANNACCI, I SALVINIANI LANCIANO BORDATE CONTRO UMBERTO BOSSI, ACCUSATO DI “TRADIMENTO” PER AVERE VOTATO FORZA ITALIA ALLE EUROPEE. L'UNICO BIG LEGHISTA IN DIFESA DEL SENATUR È IL GOVERNATORE FONTANA – IL CAPITONE VUOLE SENTIRE LA “BASE” PER DECIDERE SE ESPELLERE BOSSI. MA LE CHAT DEI MILITANTI SONO IN SUBBUGLIO:  “IL CAPO NON SI TOCCA” – DOPO IL VOTO SCATTANO LE “EPURAZIONI” DEI DISSIDENTI IN VENETO…

SUL G7 TARGATO MELONI INCOMBE LA GRANA RUSSO-CINESE – A DECRETARE O MENO IL SUCCESSO DEL SUMMIT IN PUGLIA SARÀ IL TEMA DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI IN EUROPA. GLI AMERICANI METTONO GIORGIA ALL’ANGOLO E DANNO PER CERTO L'ACCORDO: “SBLOCCHEREMO I BENI DI MOSCA PER FINANZIARE L'UCRAINA”. IN REALTÀ TRA I PAESI EUROPEI RESTANO FORTI DUBBI SUGLI ASPETTI TECNICI DELL'OPERAZIONE CHE MOSCA CONSIDERA UN “FURTO” – PECHINO AVVERTE: “NON ACCETTEREMO ALCUNA MISURA UNILATERALE ILLEGALE” – LA RABBIA DI XI PER L'IPOTESI DI COLPIRE LE BANCHE CINESI CHE AGGIRANO LE SANZIONI…

“IL MIO SILVIO? UN GENIO. MA I SUOI AVVERSARI ANCORA FATICANO A RICONOSCERGLI QUANTO HA FATTO” – FEDELE CONFALONIERI, A UN ANNO DALLA SCOMPARSA, RICORDA L’AMICO BERLUSCONI: “E’ STATO L’UOMO DELLE MISSIONI IMPOSSIBILI” – IL PERIODO IN CUI NON RIUSCIVA A PARLARGLI PERCHE' "IL RAPPORTO ERA MEDIATO DA ALTRE PRESENZE", LA SIMPATIA PER BOSSI, IL GIUDIZIO SULLA MELONI (FU IL “CONFA” A FARE L’ENDORSEMENT ALLA DUCETTA) - “I FIGLI? SONO BRAVI. STANNO ONORANDO IL PADRE CON RISERVATEZZA E SENZA LITI, COME INVECE SUCCEDE IN ALTRE FAMIGLIE DOVE C’È DI MEZZO UN PATRIMONIO”

IL TERREMOTO ALLE URNE NON AVRÀ CONSEGUENZE TRA GLI EURO-POTERI – URSULA VON DER LEYEN CONFERMA: “INIZIAMO IL NOSTRO LAVORO GUARDANDO ALLA MAGGIORANZA CHE AVEVAMO (SOCIALISTI E LIBERALI): NON È SEMPRE STATO FACILE, MA HA FUNZIONATO” – IL PRESIDENTE DEL PPE, MANFRED WEBER: “ABBIAMO VINTO, LE URNE CI HANNO DATO IL MANDATO PER GUIDARE L’UE” – IL “ROMPICAPO” DEI TOP JOB È QUASI RISOLTO: IL SOCIALISTA PORTOGHESE COSTA AL CONSIGLIO EUROPEO, L’ESTONE KALLAS ALTO COMMISSARIO…

DI MAIO SERVE LA VENDETTA! - RINNEGATO DA GRILLO E FREGATO DA CONTE (CHE PROPRIO LUIGINO AVEVA PESCATO ALL’UNIVERSITA’), L’EX CAPO POLITICO DEL M5S TIRA FUORI I MACIGNI DALLE SCARPE: “CONTE HA SNATURATO IL MOVIMENTO, CHE OGGI È UN PARTITO CHIUSO E VERTICISTICO. LO HA MODELLATO A SUA IMMAGINE E SOMIGLIANZA, UN'OPERAZIONE CHE GLI È STATA CONSENTITA SENZA CHE NESSUNO ALZASSE UN DITO. NESSUNO METTERÀ IN DISCUSSIONE LA SUA LEADERSHIP, SAREBBERO PATETICI A FARLO ORA, TROPPO COMODO. QUANTO A GRILLO, HA 300 MILA BUONI MOTIVI PER RESTARE IN SILENZIO - IL M5S DEVE METTERE A POSTO LA SUA POLITICA ESTERA: VINCONO I PARTITI CHE SOSTENGONO I CARDINI DELL'AGENDA DRAGHI”

LA MARINA RUSSA, I VERI "PIRATI DEI CARAIBI" - PUTIN INVIA UN SOTTOMARINO A PROPULSIONE NUCLEARE NELLE ACQUE DI FRONTE A MIAMI. WASHINGTON SGUINZAGLIA UN AEREO E DUE FREGATE PER LA RICERCA DEL SOMMERGIBILE (CHE NON TRASPORTA TESTATE ATOMICHE) - AD AVVICINARSI ALLA FLORIDA ANCHE LA NAVE MILITARE RUSSA "GORSHKOV", CHE IMBARCA I MISSILI IPERSONICI "KINZHAL", ED ERA STATA AVVISTATA NEL PORTO DE L'AVANA, A CUBA - L'IPOTESI DI UN'ESERCITAZIONE MILITARE RUSSA NEL MAR BALTICO DURANTE IL G7

QUANTI SONO I FRANCHI TIRATORI NEL PPE? - LA RIELEZIONE DI VON DER LEYEN ALLA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE E’ APPESA AI POPOLARI DELUSI: SUI 400 VOTI DELLA MAGGIORANZA (PPE, SOCIALISTI E LIBERALI) NE SERVIRANNO ALMENO 361 - TUSK E MITSOTAKIS CONDUCONO LE TRATTATIVE PER TENERE UNITO IL PARTITO: “IL VOTO IN PLENARIA NON SARÀ SU VON DER LEYEN MA SUL PPE E SULLA STRATEGIA DI WEBER” - IL DUBBIO SUI “RÉPUBLICAINS”, CHE HANNO APERTO A UN’ALLEANZA IN FRANCIA CON MARINE LE PEN, CHE POTREBBERO VOTARE CONTRO URSULA (HANNO 6 SEGGI ALL’EUROPARLAMENTO) - MA NEL PPE SI PREPARA LA MANNAIA: “SE VANNO CON LE PEN NON POTREMO TENERLI, ABBIAMO CACCIATO ORBÁN PER MENO”

“È NORMALE CHE UN COLLABORATORE DEL GOVERNO AVESSE IN PASSATO RAPPORTI DI AMICIZIA CON DIABOLIK, NARCOTRAFFICANTE LEGATO ALLA CAMORRA?” – IL DEM ORFINI UCCELLA CROSETTO CHE SUL CASO SIGNORELLI, IL PORTAVOCE DI LOLLOBRIGIDA CHE SI E’ DIMESSO DOPO LO SCANDALO CHAT ANTISEMITE, AVEVA DETTO: “TIRANO FUORI QUEI MESSAGGI, NONOSTANTE SIANO IRRILEVANTI PER LO STATO, DOPO ANNI E TI ROVINANO LA VITA” – ORFINI INCALZA IL MINISTRO: “DOPO CHE FURONO PUBBLICATE LE MIE CONVERSAZIONI SULLA VICENDA MEDITERRANEA FRATELLI D’ITALIA MI ATTACCO’ E TU…”

“DIMISSIONI SUL PIATTO? SÌ, DELLA CENA” – CONTE, PROCESSATO DAL M5S E SCARICATO PURE DA TRAVAGLIO DOPO LA DEBACLE ALLE EUROPEE, CON UNA BATTUTA ALLONTANA LE VOCI DI CHI IMMAGINA UN AVVICENDAMENTO ALLA GUIDA DEL MOVIMENTO – PEPPINIELLO ANNUNCIA UNA COSTITUENTE IN AUTUNNO E PENSA A TOGLIERE IL LIMITE DEI DUE MANDATI (L’ULTIMO TABU’ DI GRILLO) – LE MOSSE DI PATUANELLI E DEI BARRICADERI DI BATTISTA E RAGGI - MERLO: "LA SCENEGGIATA DA COMMEDIA ALL’ITALIANA DI CONTE NON PUÒ NON RISVEGLIARE BEPPE GRILLO, COME SE LO SFIDASSE A UNA RESA DEI CONTI. LA REGOLA SULLE DIMISSIONI È CHE..."

GIORGIA HA 50 MILIARDI DI MOTIVI PER NON FESTEGGIARE LA VITTORIA ALLE EUROPEE – IL VOTO HA APPARENTEMENTE RAFFORZATO LA MELONI. MA, TRA DEBITO E PATTO DI STABILITÀ, CON UNA MANOVRA DA IMBASTIRE SENZA COPERTURE, ORA ARRIVA LA RESA DEI CONTI PER IL GOVERNO DUCIONI. E SARANNO CAZZI –  LE SCOMMESSE DEGLI HEDGE FUND CONTRO L’ITALIA SONO CRESCIUTE DEL 38%, A QUOTA 50 MILIARDI. SINTOMO DI UN PAESE PASSATO AL SETACCIO DAI MERCATI – E LA VITTORIA DELLE DESTRE NON SERVIRÀ PER DARE APPOGGIO AL NOSTRO GOVERNO A BRUXELLES – IL DAGOREPORT

“SCUSA, MI È PARTITA LA CHIAMATA” - LO SCHERZO TELEFONICO DI FEDEZ A SALVINI DURANTE UNA DIRETTA TWITCH - IL RAPPER PRIMA RIAGGANCIA E POI RICHIAMA: "SCUSA, MI È PARTITA LA CHIAMATA! MA COM'È ANDATA? BENE, DAI…" – LA REPLICA PICCATA DEL CAPITONE: “IO GLI SCHERZI TELEFONICI HO SMESSO DI FARLI A 12 ANNI” - IL RAPPORTO TRA I DUE NON È MAI STATO IDILLIACO. BASTI RICORDARE L'ATTACCO DI FEDEZ DURANTE IL CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO DEL 2021, QUANDO ACCUSÒ LA LEGA DI OSTACOLARE IL DDL ZAN, O QUANDO DERISE SALVINI NEL CASO DEL FAMOSO "SCUSI, LEI SPACCIA?" – VIDEO

FORZA ITALIA È VIVA, MA NON STA BENISSIMO - IL PARTITO E’ ARRIVATO AL 9,6% MA I SUOI CONSENSI SONO SOPRATTUTTO AL SUD: L’11% IN CAMPANIA, IL 18% IN CALABRIA, IL 23% IN SICILIA (DOVE E’ IL PRIMO PARTITO) - A ROMA NON ARRIVA AL 5%, NEL NORD EST AL 7 E AL NORD OVEST E’ SOTTO LA MEDIA NAZIONALE (SE LO RICORDI TAJANI PRIMA DI VOTARE L'AUTONOMIA DIFFERENZIATA) - L’OPERAZIONE LETIZIA MORATTI NON È STATA UN TRIONFO: L’EX SINDACA DI MILANO ANDRÀ A BRUXELLES CON SOLE 41MILA PREFERENZE - IL NO AL RIENTRO DI CARFAGNA E GELMINI DA AZIONE: “NON SIAMO UN ALBERGO A ORE” - IL CASO CHINNICI IN SICILIA E LE ACCUSE A SCHIFANI   

A CHI HANNO PRESO I VOTI PD E FDI? – MELONI HA FREGATO VOTI ALLA LEGA, A FORZA ITALIA E AL MAI NATO TERZO POLO. IL PD HA SOTTRATTO CONSENSI A 5 STELLE, ITALIA VIVA E AZIONE – IN TERMINI ASSOLUTI, GLI UNICI A GUADAGNARE VOTI RISPETTO ALLE POLITICHE SONO I DEM E LA COPPIA FRATOIANNI & BONELLI – IL PARADOSSO DI SALVINI: VA MEGLIO AL SUD CHE AL NORD - ANCHE FORZA ITALIA TROVA IL SUO BACINO NEL MEZZOGIORNO (IN SICILIA E' IL PRIMO PARTITO) - IL M5S PAGA PIÙ DI TUTTI L'ASTENSIONISMO...

LE ELEZIONI PRESIDENZIALI AMERICANE SI DECIDONO A COLPI DI SENTENZE - HUNTER BIDEN, IL FIGLIO DI JOE, È STATO GIUDICATO COLPEVOLE PER TUTTI E TRE I CAPI D'ACCUSA NEL PROCESSO PER L'ACQUISTO DI UNA PISTOLA NONOSTANTE LA SUA DIPENDENZA DALLE DROGHE - LO HA DECISO LA GIURIA DEL TRIBUNALE DI WILMINGTON, IN DELAWARE - IL "FIRST SON" RISCHIA FINO A 25 ANNI DI CARCERE, MA NON FINIRA' IN GALERA PRIMA DELLA SENTENZA DI CONDANNA - LA FRECCIATA DI JOE BIDEN A TRUMP: "ACCETTERÒ L'ESITO DEL PROCEDIMENTO PENALE..."

DALLE CINQUESTELLE ALLE STALLE: COME FARÀ GIUSEPPE CONTE A SALVARE LA CADREGA? PEPPINIELLO MEDITA UN RESTYLING DEL MOVIMENTO 5 STELLE: UN CAMBIO DI NOMI E TEMI, RIMANENDO COMUNQUE NEL CAMPO “PROGRESSISTA” – LA RESA DEI CONTI INTERNA È PARTITA: “GIUSEPPI” È ACCUSATO DI ESSERE UN ACCENTRATORE E DI NON VOLER RIESUMARE I BIG COME RAGGI, FICO, TAVERNA. MA L’UNICO CHE PUÒ DARE L’OK AL TERZO MANDATO È BEPPE GRILLO CHE TACE – L'ATTACCO DI CASALEGGIO ("SI DEVE DIMETTERE") E L’IPOTESI DI UNA LEADER DONNA: RAGGI O APPENDINO…

CONTE INTRAVAGLIATO! – IL DIRETTORE DEL "FATTO QUOTIDIANO" SCARICA PEPPINIELLO APPULO DOPO LA BATOSTA ALLE EUROPEE: SE FOSSI UN SUO AMICO GLI DIREI DI TORNARE ALLA SUA VITA DI PROFESSORE E AVVOCATO. IN QUESTO MOMENTO IL PROBLEMA È CHE IL SUO SOSTITUTO NON C’È. CHIARA APPENDINO? È UNA DELLE PERSONE PIÙ PERBENE E CAPACI CHE IO ABBIA CONOSCIUTO" - L'IRONIA DI MARCOLINO: "IO ALLA GUIDA DEL MOVIMENTO 5 STELLE? FIGURATEVI, NON FACCIO ALTRO CHE COMPLOTTARE CON CASALINO..." - L'EDITORIALE AL VELENO DI TRAVAGLIO