Cronache

MUSK USA TWITTER COME ROUSSEAU – IL NUOVO PROPRIETARIO DEL SOCIAL HA FATTO DI NUOVO INCAZZARE TUTTI: DOPO UN SONDAGGIO LAMPO TRA I SUOI FOLLOWER, HA DECISO DI RIPRISTINARE GLI ACCOUNT BANDITI PER MINACCE VIOLENTE, MOLESTIE, ABUSI E DISINFORMAZIONE – SECONDO GLI “ESPERTI” LA DECISIONE “SARÀ COME APRIRE LE PORTE DELL’INFERNO” – LA DECISIONE RISCHIA DI CAUSARE UNA NUOVA FUGA DEGLI INSERZIONISTI, E QUALCUNO GIÀ INIZIA A CHIEDERE L’ESPULSIONE DELLA APP DI TWITTER DAGLI STORE DI GOOGLE E APPLE…

MAXXI CAFONAL – GIOVANNA MELANDRI CELEBRA IL SUO ADDIO E SI AUTOINCENSA, A POCHE ORE DALLA NOMINA UFFICIALE DI ALESSANDRO GIULI COME SUO SUCCESSORE ALLA GUIDA DEL MAXXI, – UNA CONFERENZA STAMPA A META’ TRA FUNERALE E HAPPENING, IN CUI HA RIPERCORSO I SUOI 10 ANNI DA PRESIDENTE DEL MUSEO ROMANO: “SONO UN PO' TRISTE MA ANCHE MOLTO MOLTO ORGOGLIOSA DEL LAVORO FATTO. FACCIO GLI AUGURI AL MIO SUCCESSORE, CERTA DI CONSEGNARE UN GIOIELLO” – COME ULTIMO REGALO AL MUSEO, MELANDRINA LASCIA L'IMPERDIBILE SHOW DI JERRY CALA', IN SCENA SABATO…

FOLLOW THE MONEY – L’IPOTESI SU CUI SI STANNO CONCENTRANDO PROCURA E GUARDIA DI FINANZA, CHE INDAGANO SULLE SOCIETÀ DI CUI È STATA AZIONISTA DANIELA SANTANCHÈ, È DIETRO AI SOLDI CHE SOSTENGONO IL GRUPPO “VISIBILIA” CI SIANO PERSONE COLLEGATE AL TRIO CANIO MAZZARO-DANIELA SANTANCHÉ-FLAVIO BRIATORE. LA QUESTIONE RUOTA ATTORNO AL MISTERIOSO FONDO NEGMA, OPERATIVO A DUBAI: È STATO USATO COME “PARAVENTO” PER SCHERMARE LA PROVENIENZA DEL DENARO ARRIVATO A “VISIBILIA”?

“TUTTI CONOSCONO TALI SITUAZIONI, MA FINO A OGGI POCO O NULLA È STATO FATTO PER STRONCARLE” – DOPO IL SERVIZIO DELLE “IENE” SULLE TRUFFE E I SOPRUSI DEI TASSISTI ROMANI, SI SVEGLIANO ANCHE I SINDACATI, CHE PARLANO DI “POCHE DECINE DI NOTI TASSISTI, PIU VOLTE SEGNALATI ALLE AUTORITÀ” – “TORNIAMO A CHIEDERE UN FORTE INTERVENTO DEL SINDACO GUALTIERI E DELL’ASSESSORE PATANÈ. È INACETTABILE CHE UNA CATEGORIA DI LAVORATORI NON DEBBA ESSERE PROTETTA DA VERE INFILTRAZIONI MAFIOSE”

“EVVIVA L'UMILIAZIONE, È UN FATTORE FONDAMENTALE DI CRESCITA” – IL MINISTRO ALL'ISTRUZIONE E AL MERITO, GIUSEPPE VALDITARA, RILANCIA LA PROPOSTA DI SPEDIRE AI LAVORI SOCIALMENTE UTILI GLI STUDENTI BULLI: "SOLO LAVORANDO PER LA COLLETTIVITÀ, UMILIANDOSI ANCHE, SI PRENDE COSCIENZA” – OGNI VOLTA CHE IL NEOMINISTRO PARLA ALZA UN POLVERONE: DALLA PROPOSTA DI VIETARE I CELLULARI IN CLASSE A QUELLA DI NEGARE IL REDDITO DI CITTADINANZA A CHI NON HA FINITO IL CICLO DI STUDI OBBLIGATORIO... – VIDEO

MENTRE ERA BRACCATO DALLE FORZE DELL’ORDINE, GIANDAVIDE DE PAU, E’ ANDATO ALLA DISCOTECA “JACKIE O'” PER TROVARE QUALCUNO CHE POTESSE AIUTARLO NELLA LATITANZA - LI’ INCONTRA LA PROSTITUTA CUBANA JESSICA A CUI, SPORCO DI SANGUE, DICE: “SONO UNO MOLTO CATTIVO, HO UCCISO TANTE PERSONE. HO BISOGNO DI UN POSTO DOVE ANDARE A DORMIRE, NON POSSO ANDARE IN ALBERGO” - LEI ACCETTA DI PORTARLO NELLA SUA CAMERA IN UN B&B VICINO LA STAZIONE TERMINI - DALL’INGRESSO NEL PALAZZO DI VIA RIBOTY ALLA CATTURA: LE 48 ORE DA FOLLE DI DE PAU…

FLASH! – IL “CUCÙ” DI SEBASTIANO MESSINA: “A CATANIA IL PADRE DI UN DICIOTTENNE BOCCIATO ALL'ESAME DI GUIDA HA DATO UN PUGNO IN FACCIA ALL'ESAMINATORE. NON SOLO I PROFESSORI, DUNQUE. CI SONO TANTI, TROPPI ITALIANI CHE ORMAI CONSIDERANO LA PROMOZIONE A QUALUNQUE ESAME UN DIRITTO SACRO E INTANGIBILE, E LA BOCCIATURA UN'ONTA DA LAVARE COL SANGUE. OGNUNO È CONVINTO CHE TUTTO GLI SIA DOVUTO (IL SUSSIDIO, LA LAUREA, IL SUPERBONUS, LA LICENZA, LA SANATORIA) E IL PRIMO CHE GLI FA UN TEST LO MANDA ALL'OSPEDALE E GLI FA PURE CAUSA…”

PURE IN CINA I LAVORATORI SI SONO ROTTI DI ESSERE SFRUTTATI – LA POLIZIA HA USATO I MANGANELLI CONTRO GLI OPERAI CHE HANNO TENTATO LA FUGA DALLO STABILIMENTO DELLA FOXCONN, IL COLOSSO CHE ASSEMBLA IL 70% DEGLI IPHONE: AL PERSONALE, COSTRETTO A VIVERE IMPRIGIONATO IN FABBRICA PER LE RESTRIZIONI COVID, SONO STATI PROMESSI DEI BONUS CHE NON SONO MAI ARRIVATI. L’AZIENDA SI SCUSA E PARLA DI ERRORE TECNICO NEI SISTEMI DI PAGAMENTO E ORA APPLE TEME RITARDI PER LE CONSEGNE DI NATALE… - VIDEO

LA CONFESSIONE DELL’UOMO CHE HA CONGELATO IL CADAVERE DELLA MAMMA: “NON RIUSCIVO A SEPARARMI DA LEI” (E DALLA SUA PENSIONE) – DOPO IL DECESSO PER CAUSE NATURALI IL 55ENNE IN PROVINCIA DI BRINDISI HA VESTITO CON CURA LA MAMMA DI 82 ANNI PRIMA DI FICCARLA NEL CONGELATORE CASA: “ERO TRAUMATIZZATO E PRESO DALLO SCONFORTO, AVEVO PAURA DI ESSERE GIUDICATO PER NON AVERLA ASSISTA AL MEGLIO” – A CHIAMARE I CARABINIERI, I PARENTI CHE NON VEDEVANO L’ANZIANA DA PIÙ DI UN MESE…

ROMA STRAFATTA – LA VICENDA DELLE TRE PROSTITUTE UCCISE A PRATI VISTA DALLO SCRITTORE SANDRO BONVISSUTO: “ROMA HA UNA SUA VITA PUBBLICA, CON LEGGI IN VIGORE, FORZE DI POLIZIA, ASILI, UFFICI DI AVVOCATI E STUDI NOTARILI, E POI C'È UN'ALTRA CAPITALE, UN UNIVERSO CHE FUNZIONA CON ALTRE REGOLE, DOVE AVVENGONO EVENTI FIGLI DI UNA SOCIETÀ DISTORTA, ALTERATA E TOSSICA; LA ROMA DELLA DROGA. E QUESTO NON DEVE SUONARE COME STRANO, PERCHÉ C'È IN GIRO UN SACCO DI GENTE STRAFATTA PER LE STRADE…”

IL CERCHIO SI STRINGE INTORNO A SOUMAHORO – YOUSSEF KADMIRI, INGEGNERE CHE HA LAVORATO PER LA COOPERATIVA “KARIBU” GESTITA DALLA SUOCERA DEL DEPUTATO DI VERDI-SI, ACCUSA: “LUI ERA LÌ, ERA LA SUA FAMIGLIA. ERA A CONOSCENZA DI QUELLO CHE ACCADEVA LÌ DENTRO. IO SONO STATO PAGATO MENO DEL DOVUTO E IN NERO” – E DON ANDREA PUPILLA, RESPONSABILE DELLA CARITAS DI SAN SEVERO, UNO DEI “GHETTI” DEI BRACCIANTI DOVE SOUMAHORO HA CONCENTRATO LA SUA ATTIVITÀ SINDACALE: “QUANDO È STATO CANDIDATO, HO AVVERTITO FRATOIANNI CHE STAVA FACENDO UN AUTOGOL”