business

SARMI RESPONSORIALI – LE DIMISSIONI DI DE PUYFONTAINE DAL CDA DI TIM SERVONO A VIVENDI PER AVERE LE “MANI LIBERE” COME AZIONISTA PURO E TENERE IL FIATO SUL COLLO DEL PRESIDENTE DI TELECOM, SALVATORE ROSSI, DA TEMPO NEL MIRINO DI BOLLORÉ, CHE LO VUOLE SOSTITUIRE CON MASSIMO SARMI. GLI OCCHI DEI FRANCESI SONO PUNTATI ANCHE SU GIOVANNI GORNO TEMPINI, CONSIGLIERE DI TIM E PRESIDENTE DI CDP (CHE AVREBBE DOVUTO FARE UN’OFFERTA SULLA RETE) - IL MINISTRO URSO: "SONO SCELTE DELL'AZIENDA, A ME INTERESSA CHE IL TAVOLO CONTINUI"

MORS TUA, VIVENDI MEA – LE DIMISSIONI DI DE PUYFONTAINE DAL CDA DI TIM SONO UN SEGNALE AL GOVERNO ITALIANO: SULLA RETE SARÀ GUERRA! BOLLORÉ VUOLE SCINDERE TELECOM IN DUE SOCIETÀ, ENTRAMBE QUOTATE, MENTRE IL MINISTRO URSO, DOPO AVER SCONFESSATO BUTTI E IL SUO PIANO MINERVA, È TORNATO ALLA VECCHIA PROPOSTA DI CDP SULLA SOLA RETE – VIVENDI RISCHIA DI PERDERE 3 MILIARDI PER L'INVESTIMENTO NELLA COMPAGNIA ITALIANA: PER QUESTO INSISTE CON LA PROPOSTA FOLLE DI 31 MILIARDI PER LA RETE - FUORI DAL CONSIGLIO AVRÀ MANI LIBERE E VUOLE SILURARE IL PRESIDENTE DI TIM, SALVATORE ROSSI (CHE I FRANCESI VOGLIONO SOSTITUIRE CON MASSIMO SARMI)

“SE DOVESSIMO FINIRE IN RECESSIONE E I TASSI DI INTERESSE NON DOVESSERO SCENDERE IN MODO SIGNIFICATIVO, LA SITUAZIONE IN ITALIA SAREBBE MOLTO DIFFICILE” - PARLA KENNETH ROGOFF, GIÀ CAPO ECONOMISTA DEL FMI: “IN MOLTI CIRCOLI ECONOMICI LA PAROLA RIFORME STRUTTURALI È DIVENTATA UN TABÙ. NEI RAPPORTI DEL FMI È UN CONCETTO CHE NON SI TROVA PIÙ. IN REALTÀ, SE DEVI AFFRONTARE UNA SITUAZIONE DI CHOC GLOBALE DELL'OFFERTA, O UN CAMBIAMENTO GEOPOLITICO, NON HAI ALTERNATIVE A IMBARCARTI IN UN PROCESSO DI RIFORME STRUTTURALI”

DAGOREPORT: TERZO POLO ADDIO - COME MAI IL VARIABILE RENZI È PASSATO DAGLI SLURP! SLURP! ALLE CRITICHE VELENOSE VERSO LA MELONI? IL RAPPORTO SI È INCRINATO QUANDO, AL TEMPO DELLA FINANZIARIA, GIORGIA DETTE UDIENZA A PALAZZO CHIGI A CALENDA - RENZI GRADÌ POCO L’INCONTRO (EUFEMISMO) E AFFERRO' IL BASTONE - RENZI E CALENDA NON SI PARLANO PIU' E DOPO LE REGIONALI IL TERZO POLO SI SPACCA - FATTO L'ACCORDO PER LE EUROPEE DEL '24 DI CALENDA CON GOZI (MACRON, RENEW EUROPE) PER FOTTERE RENZI...

MODA DELLE MIE BRAME - QUIRINO CONTI: “MESSO ALLA GOGNA ALESSANDRO MICHELE, SEMBRAVA VENIR DECLASSATO ANCHE MARCO BIZZARRI, RESPONSABILE DEL MIRACOLO GUCCI. (PINAULT: “RESTA AL SUO POSTO”). PER UN FRAMMENTO DI TEMPO TECNICO, FRANCESCA BELLETTINI, REINVENTRICE DI SAINT LAURENT, PAREVA SI FOSSE AUTOINCORONATA DEMIURGO DI GUCCI - DALL’ALTRA PARTE DEL VULCANO, IN CASA ARNAULT, BECCARI LASCIAVA DIOR PER PIAZZARSI DA LOUIS VUITTON; MENTRE DA DIOR, A ROVINARE LA VITA DELLA CIONDOLANTE CHIURI, ARRIVA CON PESSIME INTENZIONI LA PRIMOGENITA DI CASA ARNAULT, DELPHINE…”

LO SCOPRIREMO SOLO VIVENDI – ARNAUD DE PUYFONTAINE, CEO DEL GRUPPO FRANCESE, SI E' DIMESSO DAL CDA DI TIM! A CHE SERVE QUESTA MOSSA DI BOLLORÉ? IL PASSO INDIETRO E' STATO ACCOMPAGNATO DALLA RICHIESTA DI DISCONTINUITA' IN CDA ALLA LUCE DELL'INSODDISFAZIONE DI VIVENDI NEI CONFRONTI DEL PRESIDENTE SALVATORE ROSSI, GIUDICATO NON IMPARZIALE - LA PRECISAZIONE DELLA SOCIETÀ: "NESSUNA VOLONTÀ DI MONETIZZARE. VIVENDI È UN INVESTITORE DI LUNGO TERMINE E CONFERMA IL PROPRIO INTERESE INDUSTRIALE"

UN BELL’INVOLTINO PRIMAVERA NEL SEDERINO DI XI JINPING – L’EXPORT CINESE A DICEMBRE HA SEGNATO UN CROLLO ANNUALE DEL 9,9%, IN CALO PER IL TERZO MESE DI FILA, TRA DOMANDA DEBOLE PER VIA DELL’INFLAZIONE E GLI STOP ALLA CATENA DI APPROVVIGIONAMENTO. POI UNO SI CHIEDE PERCHÉ PECHINO ABBIA STRACCIATO LA POLITICA ZERO COVID? IL PROBLEMA È CHE CON LA RIAPERTURA E I CONTAGI IN AUMENTO, IL PAESE È COMUNQUE FERMO – IL SURPULS COMMERCIALE NELL’ULTIMO MESE DEL 2022 È CALATO A 78 MILIARDI DI DOLLARI, IN CALO…

FIGLI DI TROLLEY – L’AMMINISTRATORE DELEGATO DI RYANAIR, MICHAEL O’LEARY, PREPARA UN NUOVO AUMENTO DELLE TARIFFE, GIÀ PIÙ ALTE DEL 10% RISPETTO AL PERIODO PRE COVID: “È PROBABILE CHE CONTINUINO A SALIRE” – IL RE DELLE LOW COST GONGOLA PER L’AUMENTO DELLE PRENOTAZIONI IN VISTA DELL'ESTATE E SI PREPARA A MONOPOLIZZARE SEMPRE DI PIÙ IL MERCATO ITALIANO, PORTANDO LA FLOTTA NEL NOSTRO PAESE A 95 AEREI: UN BEL CETRIOLONE PER “ITA” (E INFATTI LUFTHANSA CI STA RIPENSANDO…)

NON VI ASPETTATE NULLA DI BUONO DAL 2023 – SECONDO IL "FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE": “IL NUOVO ANNO SARÀ PIÙ IMPEGNATIVO DI QUELLO CHE CI STIAMO LASCIANDO ALLE SPALLE” VISTO CHE IL TASSO DI CRESCITA DELL’ECONOMIA MONDIALE PREVISTO SARÀ IL PIÙ BASSO DEGLI ULTIMI 30 ANNI (SOLO UN +1,7%) – MOLTI PAESI, PER COLPA DELLE RIPERCUSSIONI DELLA GUERRA IN UCRAINA, STANNO GIÀ CON UN PIEDE IN RECESSIONE – IL RALLENTAMENTO DELL’ECONOMIA MONDIALE CAUSATO DALLE POLITICHE DELLE BANCHE CENTRALI...

E’ FIN-ITA COSI’ – BECHIS: "DOPO 20 MILIARDI DI EURO PERSI NEGLI ANNI GIORGETTI NON VUOLE PIÙ UNA SOLA AZIONE DI ALITALIA ED È PRONTO AD ANDARE ALLO SCONTRO CON FRATELLI D'ITALIA -NON È UN MISTERO CHE A FABIO RAMPELLI, DISSIDENTE ANTI-MELONI, NON PIACCIA LA PROSPETTIVA LUFTHANSA. MA NON POCHI SUOI COLLEGHI DI PARTITO E DI MAGGIORANZA SOGNANO ANCORA UNA COMPAGNIA DI BANDIERA CONTROLLATA DALLO STATO ITALIANO. A LORO GIORGETTI HA DETTO: “SOGNARE LA COMPAGNIA DI BANDIERA? MEGLIO SOGNARE LA BANDIERA. CHE È UNA COSA SERIA”

UN BOT E VIA – LA NUOVA SFIDA DELLA SILICON VALLEY È L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE. NELL’ULTIMO PERIODO HA SPOPOLATO “CHATGPT”, UN BOT SORPRENDENTE CHE PERMETTE DI DIALOGARE DANDO RISPOSTE COERENTI E BEN ARTICOLATE A TUTTE LE NOSTRE DOMANDE - ORA MICROSOFT, PAYPAL E ALTRI RICCASTRI DELLA SILICON VALLEY RICOPRONO DI SOLDI LA SOCIETÀ CHE L’HA CREATA - AD UTILIZZARE L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE ANCHE I PISCHELLI CHE LA USANO PER SUPERARE GLI ESAMI E I PROMOTORI DI FAKE NEWS...

IMMUNITÀ DI GREGGIO – L'ACCORDO TRA I RUSSI DI LUKOIL E I CIPRIOTI DI GOI ENERGY PER LA CESSIONE DELLA RAFFINERIA DI PRIOLO SCONGIURA LO STOP ALLA PRODUZIONE. MA, PRIMA DI DARE L'OK, IL GOVERNO VUOLE GARANZIE SUI 10MILA LAVORATORI (INDOTTO COMPRESO) E SUL PIANO DI RICONVERSIONE “GREEN” DELLO STABILIMENTO IN PROVINCIA DI SIRACUSA – LA PARTITA NON È CHIUSA E RESTANO IN CORSA GLI AMERICANI DI CROSSBRIDGE ENERGY PARTNERS (MENTRE È FUORIGIOCO IL QATARINO GHANIM BIN SAAD AL SAAD, “SPONSORIZZATO” DA D'ALEMA…)

SILICON VALLEY DI LACRIME – LA CRISI ECONOMICA MONDIALE NON RISPARMIA NESSUNO, NEANCHE I GIGANTI DELL’HI-TECH. IN CALIFORNIA, DOVE HANNO SEDE I GRANDI DEL WEB, NON CI SONO MAI STATI TANTI LICENZIAMENTI DAL 2000 – I COSTI DELL’ENERGIA AUMENTANO E IL SETTORE TECNOLOGICO, FATTO DI ENORMI “DATA CENTER” E CAVI, NE SUBISCE LE CONSEGUENZE E LE AZIENDE SONO COSTRETTE A MANDARE A CASA I DIPENDENTI – È TROPPO PRESTO PER TUMULARE LA SILICON VALLEY, IL MONDO INIZIERÀ A GIRARE DI NUOVO INTORNO A QUALCOSA DI NUOVO...

LA FINANZA DÀ, LA FINANZA TOGLIE – IL 2022 SARÀ RICORDATO COME L’ANNO IN CUI È SCOPPIATA LA BOLLA DELLA SILICON VALLEY: AMAZON, FACEBOOK, TESLA, APPLE, HANNO BRUCIATO TREMILIA MILIARDI DI DOLLARI E LICENZIATO OLTRE 150MILA LAVORATORI – GLI INVESTITORI, DOPO LA STRETTA MONETARIA DELLA FED, HANNO DECISO DI MOLLARE AL LORO DESTINO BIG TECH, DOPO AVER POMPATO PER ANNI I LORO TITOLI (E I PORTAFOGLI DEI VARI BEZOS, MUSK, ZUCKERBERG); SPESSO SENZA ALCUN RISCONTRO NELL’ECONOMIA REALE…

INDIETRO, DRAGONE! - LO SHOPPING CINESE NEI SETTORI DELLA DIFESA, DELL'ENERGIA E DELLE TELECOMUNICAZIONI, SPESSO CONDOTTO TRAMITE SOCIETÀ SOLO IN APPARENZA NEUTRE, PREOCCUPA L'INTELLIGENCE ITALIANA: NELL'ULTIMO BIENNIO SI È REGISTRATO IL NUMERO RECORD DI VETI (496 NOTIFICHE SOLO NEL 2021) IMPOSTI DA PALAZZO CHIGI SFRUTTANDO IL COSIDDETTO GOLDEN POWER PER PROTEGGERE GLI ASSET STRATEGICI - IL CASO DELLA FAMÀ HELICOPTERS, AZIENDA SPECIALIZZATA NELLA PRODUZIONE DI ELICOTTERI ULTRALEGGERI…

MAI METTERSI CONTRO XI JINPING – IL MILIARDARIO JACK MA, "LA VERSIONE CINESE DI JEFF BEZOS", HA CAPITOLATO SOTTO I COLPI DEL REGIME E ANNUNCIA UNA RADICALE RISTRUTTURAZIONE DEGLI ASSETTI DI 'ANT GROUP' CHE VERRÀ AMMINISTRATO DAL PARTITO COMUNISTA - FEDERICO RAMPINI: “L’AVVENTURA DI JACK MA SI PUÒ LEGGERE COME QUELLA DI UN IMPRENDITORE GENIALE NEL SUO MESTIERE MA INGENUO POLITICAMENTE, PERCHÉ NON HA CAPITO CHE ‘VOLARE TROPPO VICINO AL SOLE’ (CIOÈ A XI JINPING) È UN ERRORE IMPERDONABILE”

DA “ZERO COVID” A TUTTI CONTAGIATI: XI JINPING HA SBAGLIATO TUTTO E LA CINA È BLOCCATA DI NUOVO – LA FABBRICHE E I PORTI DEL DRAGONE SONO PARALIZZATI PERCHÉ GLI OPERAI SONO QUASI TUTTI POSITIVI AL COVID - DOPO CHE IL PRESIDENTE CINESE HA MANDATO ALL’ORTICHE L’ECONOMIA DEL PAESE CON LA SUA STRATEGIA “ZERO COVID” ORA È DI NUOVO TUTTO FERMO PERCHÉ COL LIBERI "TUTTI" I CINESI VIAGGIANO E SI CONTAGIANO – IL RISCHIO DI UNA NUOVA VARIANTE E LA SCARSA COPERTURA VACCINALE CINESE...

“LA LOTTA CONTRO L'INFLAZIONE SI STA COMBATTENDO CON LE ARMI SBAGLIATE” – IL PIZZINO DEL PREMIO NOBEL PER L’ECONOMIA JOSEPH STIGLITZ ALLA BCE E ALLA FED: “FINIRANNO PER PROVOCARE UNA RECESSIONE O PER ACCENTUARE IL RALLENTAMENTO DELLE ECONOMIE - HO STUDIATO I METODI DI DETERMINAZIONE DEI PREZZI DELL'ELETTRICITÀ IN ITALIA, E MI SONO CONVINTO DELL'URGENZA DI UNA RIFORMA PERCHÉ ATTUALMENTE GLI SPECULATORI VENGONO PREMIATI. SI POTREBBERO ABBATTERE SU TUTTA LA LINEA I PREZZI

FINALMENTE SIAMO TORNATI ALLE VECCHIE ABITUDINI: L’ITALIA IN FONDO ALLA CLASSIFICA – L’INFLAZIONE RALLENTA IN TUTTA EUROPA A DICEMBRE, MA NEL NOSTRO PAESE LO FA MENO CHE NEL RESTO DELL’UE – LE STIME PRELIMINARE DELL’ISTAT SULL’INDICE NAZIONALE DEI PREZZI PARLANO DI UNA CRESCITA DELL’11,6%, CONTRO IL 5,9 DELLA FRANCIA E L’8,6 DELLA GERMANIA. COME MAI LA CORSA DEI PREZZI CONTINUA IMPERTERRITA SOLO IN ITALIA? LA SPIEGAZIONE STA NELLA MAGGIOR INCIDENZA DELL’ENERGIA…

“CON QUESTE BORDATE L'ITALIA RISCHIA SOLTANTO DI FARSI DEL MALE DA SOLA” – ALLA BCE SONO “SORPRESI” DAI CONTINUI ATTACCHI DEL GOVERNO ITALIANO (ULTIMO, QUELLO DEL MINISTRO DELLA DIFESA, CROSETTO) ALLE POLITICHE DELLA LAGARDE – TRA VELINE LASCIATE TRAPELARE E MESSAGGI UFFICIALI, IL SENSO DEI MESSAGGI CHE ARRIVANO DA FRANCOFORTE È: SE I RENDIMENTI SI ALZANO È COLPA DELL’ITALIA E DEL SUO MAXI DEBITO. I MERCATI SONO CAUTI NONOSTANTE TUTTO, E LE SPARATE DEI MINISTRI SERVONO SOLO AD ALZARE LA TENSIONE…

QUANDO SI PARLA DI MERITOCRAZIA, QUASI SEMPRE C'È QUALCOSA SOTTO - "REPUBBLICA" È RIMASTA MOLTO COLPITA DALLA STORIA DI VITTORIA ZANETTI, FONDATRICE DI "POKE HOUSE": IL QUOTIDIANO DI MOLINARI NE HA SCRITTO PER BEN 5 VOLTE IN UN ANNO, ELOGIANDO LA SUA PARABOLA "DAL BASSO", DA CAMERIERA A "GOLDEN GIRL" DELL'IMPRENDITORIA ITALIANA - MA È DAVVERO TUTTO ORO QUELLO CHE LUCCICA? SUI SOCIAL, C'È CHI RACCONTA UN'ALTRA STORIA: "EREDE DI UNA FAMIGLIA CHE FATTURA 550 MILIONI L'ANNO CON UNA MULTINAZIONALE ALIMENTARE, IL SUO PROGETTO È STATO FINANZIATO DAL FONDO DI INVESTIMENTI DI ANGELO MORATTI..."

SCORDATEVI "FLAT TAX" E RIFORMA DELLE PENSIONI: L'INFLAZIONE S'È MAGNATA TUTTO E NON C'È UN EURO PER LE PROMESSE ELETTORALI – L’AUMENTO DEL COSTO DEL DEBITO FA IMPENNARE GLI INTERESSI SUL DEFICIT ITALIANO: NEL DEF APPROVATO DA DRAGHI PER IL 2023-20255 AVREMMO DOVUTO PAGARE “SOLI” 186 MILIARDI MA IL CONTO È ARRIVATO A OLTRE 270 MILIARDI (+45,2%) - IL MOTIVO È STATO IL CAMBIO DRASTICO DI POLITICA ECONOMICA DELLA BCE, CHE AL RIALZO DEI TASSI FA SEGUIRE L'INVERSIONE DI ROTTA SULL'ACQUISTO DEI TITOLI DI STATO...

“SI RISCHIA UN'ULTERIORE DEINDUSTRIALIZZAZIONE, CON L'ITALIA SEMPRE PIÙ 'DIVERTIMENTIFICIO' DEGLI STRANIERI” - DAVIDE TABARELLI, PRESIDENTE DI NOMISMA ENERGIA: “ANCHE SE IL GAS PLANASSE A 70 EURO, I PREZZI EUROPEI SAREBBERO TRE VOLTE QUELLI PAGATI NEGLI USA, CON DANNI PER LA COMPETITIVITÀ DELL'INDUSTRIA, CHE IN ITALIA E GERMANIA È PIUTTOSTO ENERGIVORA. TRA L'ALTRO I PIANI UE DI TRANSIZIONE ENERGETICA SONO BRICIOLE RISPETTO AI CONSUMI DELL'INDUSTRIA. C'È ANCORA MOLTO GAS DA ESTRARRE, SERVE INVESTIRE NELL'ENERGIA, DI TUTTI I TIPI”

IL SALASSO CHE CI ASPETTA - TRA I MAXI-RIALZI DI GAS, MUTUI E CIBO LE FAMIGLIE ITALIANE SPENDERANNO 2400 EURO IN PIÙ ALL'ANNO (E VISTO CHE GLI STIPENDI NON AUMENTANO, I SOLDI DOVE LI PRENDERANNO?) - SE POI LA FAMIGLIA STA PAGANDO UN MUTUO A TASSO VARIABILE DOVRÀ CONTEGGIARE ALTRI 1.260 EURO IN PIÙ, E MENO MALE CHE L'ULTIMA LEGGE DI BILANCIO HA DATO LA POSSIBILITÀ A TUTTI DI RINEGOZIARE I CONTRATTI PER PASSARE A MUTUI A TASSO FISSO - E POI CI SONO GLI AUMENTI PER RC AUTO, BENZINA, PEDAGGIO AUTOSTRADALE E TRASPORTI PUBBLICI…

DOPO I BOTTI DI FINE ANNO, LA STANGATA DELL’ANNO NUOVO - ARRIVA LA MAZZATA SU CARBURANTI, TRASPORTI E PEDAGGI AUTOSTRADALI - IL PIENO COSTA 9 EURO IN PIÙ, AUMENTANO I ANCHE I BIGLIETTI DI AUTOBUS E METRO (A ROMA GLI AUMENTI SCATTERANNO AD AGOSTO QUANDO IL BIGLIETTO GIORNALIERO DA 100 MINUTI PASSERÀ DA 1,50 A 2 EURO TONDI) - IN ARRIVO I RINCARI DEL GAS: I PREZZI POTREBBERO AUMENTARE DI UN ALTRO 20%. PER UNA FAMIGLIA TIPO CHE CONSUMA 1.400 METRI CUBI ANNO L’INCREMENTO EQUIVALE A UNA MAGGIORE SPESA SU BASE ANNUA DI 360 EURO…

AHI, TECH! – IL 2022 È STATO L’ANNO DELLA CADUTA DEL MITO DELLA SILICON VALLEY: LE CINQUE AZIENDE PIÙ GRANDI DEL SETTORE (APPLE, AMAZON, FACEBOOK, GOOGLE E MICROSOFT) IN UN ANNO HANNO PERSO 3MILA MILIARDI DI DOLLARI. LA BOLLA È DEFINITIVAMENTE SCOPPIATA: DOPO ANNI DI CRESCITA IRREALE, ARRIVA LA BOTTA E, CON ESSA, I LICENZIAMENTI A TAPPETO – IL CASO TESLA: MUSK HA BRUCIATO 200 MILIARDI DI PATRIMONIO PERSONALE, E LE AZIONI DELLA SOCIETÀ HANNO PERSO IL 69% DEL LORO VALORE…

SARÀ LA CORTE COSTITUZIONALE A DOVERSI PRONUNCIARE SULL'A24 E LA A25, LE AUTOSTRADE CHE COLLEGANO ROMA E L'ABRUZZO, IN PARTICOLARE SUL BRACCIO DI FERRO CHE OPPONE LO STATO ALLA FAMIGLIA TOTO. A QUASI SETTE MESI DALLA REVOCA DELLA CONCESSIONE, È IL TAR DEL LAZIO A RIMANDARE LA PALLA ALLA CONSULTA CHE DOVRÀ VALUTARE SE IL DECRETO DI REVOCA SIA LECITO SUL PIANO COSTITUZIONALE. IL SOSPETTO È CHE CONTRASTI CON LE NORME SULLA DECRETAZIONE D'URGENZA E SULLA RAGIONEVOLEZZA DELLA AZIONE AMMINISTRATIVA…

FLASH! - USCITO TRIONFATORE DAL DUELLO CON CALTAGIRONE (CON DEL VECCHIO ALLA FINESTRA), GRAZIE ALL'APPOGGIO DEI FONDI INTERNAZIONALI, IL GRAN CAPO DI ASSICURAZIONI GENERALI PHILIPPE DONNET VUOL DIMOSTRARE DI NON ESSERE SOTTO LE GRINFIE DI MEDIOBANCA (13%), OGGETTO DI CONQUISTA DI CALTA-MILLERI. E STA CERCANDO DI ACQUISIRE UN'ALTRA AZIENDA DI ASSICURAZIONE E ASSET MANAGEMENT PER CREARE IL PIU' GRANDE PLAYER EUROPEO, VANIFICANDO COSI' LA QUOTA DI MEDIOBANCA NEL CAPITALE DI GENERALI...

NON È MAI TROPPO TARDI PER DIVENTARE MILIARDARIO – NELLA CLASSIFICA DI “FORBES” DEI PIÙ RICCHI AL MONDO, È ENTRATO A SORPRESA GIUSEPPE CRIPPA, PROPRIETARIO DI TECHNOPROBE, AZIENDA DI SEMICONDUTTORI CON SEDE A MERATE (LECCO) – 87 ANNI, UN PATRIMONIO DI 3,7 MILIARDI, CRIPPA HA FATTO IL “GRANDE SALTO” GRAZIE ALLA QUOTAZIONE IN BORSA DELLA SUA SOCIETA’, CHE VANTA CLIENTI COME APPLE E SAMSUNG, 2.300 DIPENDENTI NEL MONDO E TRE CENTRI DI RICERCA – UNA SCALATA INIZIATA A 60 ANNI, QUANDO HA INVESTITO LA SUA LIQUIDAZIONE…

AVETE VOLUTO DELOCALIZZARE TUTTO IN CINA? ORA VI ATTACCATE AL CAZZO – APPLE E TESLA CROLLANO IN BORSA PER LE TENSIONI LEGATE AGLI STABILIMENTI CINESI: LA SOCIETÀ DEGLI IPHONE È NEI GUAI PER L’IMPIANTO FOXCONN DI ZHENGZHOU, PRIMA OGGETTO DI RIVOLTE DEI LAVORATORI, POI DECIMATO DAI CONTAGI. RISULTATO? LE ENTRATE CALANO E LE AZIONI SCENDONO AI MINIMI DA GIUGNO 2021. PER LA CASA AUTOMOBILISTICA DI MUSK C’È UNA TEMPESTA PERFETTA: LO STOP ALLO STABILIMENTO DI SHANGHAI E LO SCETTICISMO DEGLI INVESTITORI SUI SUOI SPERICOLATI INVESTIMENTI (LEGGI: TWITTER)

OH LÀ LÀ: ANCHE LE AZIENDE ITALIANE FANNO SHOPPING A PARIGI! – IL RAPPORTO DEL MINISTERO FRANCESE DELL’ECONOMIA PROVA A SMONTARE IL LUOGO COMUNE DEI TRANSALPINI CHE SI COMPRANO LE NOSTRE SOCIETÀ: “L’AMMONTARE DELLE ACQUISIZIONI ITALIANE DAL 2007 AL 2020 È PARI A 47,3 MILIARDI, CONTRO I 37,8 DELLE SOCIETÀ FRANCESI NEL BELPAESE”. SI DIMENTICANO PERÒ DI PARLARE DI FINANZA E DI TIM-VIVENDI E FANNO UNA MEZZA GAFFE CON ELKANN E MILLERI, TRATTATI COME MANAGER QUANDO IN REALTÀ SONO AZIONISTI DI MAGGIORANZA – LA LISTA DEI MARCHI FRANCESI DI PROPRIETÀ ITALIANA…

GLI AMERICANI METTONO LE MANI SULLA RICOSTRUZIONE DELL’UCRAINA - BLACKROCK, IL PIÙ GRANDE ASSET MANAGER DEL MONDO CON CIRCA OTTOMILA MILIARDI DI DOLLARI IN PORTAFOGLIO, LAVORA ALLA RACCOLTA DEI CAPITALI PER LE SPESE POST-BELLICHE DI KIEV - LARRY FINK, FONDATORE DI BLACKROCK, E ZELENSKY STANNO VOGLIONO RACCOGLIERE FONDI DA CONVOGLIARE SUBITO SU INFRASTRUTTURE ENERGETICHE, RETE IDRICA E DI TRASPORTO - LA RICOSTRUZIONE POTREBBE COSTARE 350 MILIARDI DI DOLLARI. ALTRI CALCOLI PORTANO INVECE IL CONTO A 1.000 MILIARDI…

LA PACE IMPOSSIBILE DI MEDIOBANCA - I NODI ARRIVERANNO AL PETTINE COL RINNOVO DEL CDA DI PIAZZETTA CUCCIA. MILLERI E NAGEL POTRANNO PURE PARLARSI MA TROVARE UN ACCORDO APPARTIENE AL MONDO DELLE FIABE. E’ DALL’EPOCA DELLA FALLITA ACQUISIZIONE DELLO IEO DA PARTE DI DEL VECCHIO CHE MILLERI DISAPPROVA (EUFEMISMO) LA GESTIONE DI NAGEL. AGGIUNGERE CHE MILLERI E CALTAGIRONE NON PARLANO LA STESSA LINGUA, SARÀ INTERESSANTE VEDERE I RISULTATI DEL LORO PROSSIMO INCONTRO PREVISTO A METÀ GENNAIO PER DECIDERE COSA FARE. PER ORA, SUL TAVOLO, NON C’È ALCUN PIANO….

MAL DI TESLA – IL 2022 È STATO DAVVERO UN ANNO DI MERDA PER ELON MUSK: L’EX UOMO PIÙ RICCO DEL MONDO HA BRUCIATO 132 MILIARDI DI DOLLARI DI PATRIMONIO. COLPA DEL SUO INVESTIMENTO SPERICOLATO SU TWITTER E DEL CONTESTUALE TRACOLLO DELLE AZIONI TESLA. DOPO L’ANNUNCIO DELLO STOP ALLA PRODUZIONE ALLO STABILIMENTO DI SHANGHAI, IL TITOLO IERI HA PERSO L’11% (-69% DA INIZIO ANNO), E OTTIENE IL NON PRESTIGIOSO PREMIO DI PEGGIOR PERFORMANCE DI UN’AZIENDA TECH NEL 2022, BATTENDO ADDIRITTURA “META” (FACEBOOK)