salute

INCIDENTE RUSSIA - TRAGEDIA SFIORATA

QUANTO DURA L'IMMUNITÀ NATURALE AL COVID? GLI ANTICORPI PERSISTONO ALMENO 9-10 MESI. NON SOLO. CHI TRA I GUARITI DELLA PRIMA ONDATA È STATO ESPOSTO IN MODO DIRETTO NEL CORSO DELLA SECONDA ONDATA A COVID-19 NON SI È RICONTAGIATO - LO STUDIO CONDOTTO DA CRISANTI A VO’ EUGANEO DIMOSTRA L’ESISTENZA DI UNA “BARRIERA PROTETTIVA” PIUTTOSTO DURATURA PER CHI HA INCONTRATO SARS-COV-2, ANCHE DA ASINTOMATICO - MA NON TUTTI QUELLI CHE CONTRAGGONO L'INFEZIONE SVILUPPANO ANTICORPI NEUTRALIZZANTI...

COL SIERO DI POI – IL RITORNO DI ASTRAZENECA, DOPO LA SOSPENSIONE, REGISTRA FINORA UNA TIEPIDA ACCOGLIENZA: A TORINO IL 31% DEL PERSONALE SCOLASTICO CONVOCATO PER LA SOMMINISTRAZIONE HA DECISO DI RINUNCIARE. È ANDATA PEGGIO A NAPOLI DOVE IL 64,61% DEI CONVOCATI NON È PRESENTATO – 10% DI DISDETTE ANCHE IN PUGLIA E IN LOMBARDIA DOVE IERI SI È AGGIUNTO IL CAOS DELLA PIATTAFORMA ARIA CHE GESTISCE LE PRENOTAZIONI DELLA CAMPAGNA VACCINALE – E IN DIFESA DEL VACCINO SCENDONO IN CAMPO I VIP SUI SOCIAL…

FATE PRESTO! - APPENA IL 14,7% DEGLI ULTRA 80ENNI È IMMUNIZZATO AL COMPLETO, IL 28,2% SI TROVA A METÀ DEL PERCORSO: L’INOCULAZIONE DEGLI ANZIANI CHE DOVEVANO ESSERE MESSI AL RIPARO ENTRO FEBBRAIO SLITTA ADDIRITTURA A MAGGIO QUANDO SARÀ SCATTATA LA CAMPAGNA DI MASSA - E LA COLPA NON È SOLO DEL RITARDO NELLE FORNITURE. NINO CARTABELLOTTA (GIMBE): “ALL'INIZIO DELLA CAMPAGNA VACCINALE, CHE INDICAVA COME PRIORITÀ OPERATORI SANITARI E SOCIOSANITARI, PARTE DELLE DOSI SONO FINITE A PERSONE CHE NON NE AVEVANO DIRITTO…” -

ERA POSSIBILE AVERE MENO MORTI DI COVID? SECONDO L'ISPI SÌ! –  "SE SPERANZA AVESSE PRIVILEGIATO GLI ITALIANI IN ETÀ AVANZATA ANZICHÉ LE CATEGORIE PROFESSIONALI, CI SAREBBE STATO UN ABBATTIMENTO DELLA LETALITÀ: LA RIDUZIONE DEL NUMERO DEI MORTI CHE RAGGIUNGEREMO A FINE MARZO (-21%) LA AVREMMO POTUTA RAGGIUNGERE A INIZIO FEBBRAIO" – NON SOLO: "SE LA CAMPAGNA VACCINALE SI FOSSE CONCENTRATA SUGLI ANZIANI OGGI STAREMMO RAPIDAMENTE VELEGGIANDO VERSO UNA RIDUZIONE DEL 54% DELLA LETALITÀ, ANZICHÉ DEL 21%..."

QUALI SONO I SINTOMI DA TENERE D'OCCHIO DOPO AVER FATTO IL VACCINO? BISOGNA RIVOLGERSI A UN MEDICO IN CASO DI DOLORE AL PETTO O ALLO STOMACO, GONFIORE O FREDDO A UN BRACCIO O UNA GAMBA, MAL DI TESTA GRAVE, VISIONE OFFUSCATA O LIVIDI - GLI ESPERTI: “E’ NECESSARIO VACCINARSI. SU 20 MILIONI DI PERSONE CHE HANNO RICEVUTO ASTRAZENECA NEL REGNO UNITO (IL PAESE DOVE IL FARMACO È STATO MAGGIORMENTE UTILIZZATO) SONO STATI SEGNALATI SOLO 7 CASI DI COAGULAZIONE INTRAVASCOLARE DISSEMINATA E 18 DI TROMBOSI VENOSA CEREBRALE”

COSA DEVE FARE CHI HA GIA' RICEVUTO LA PRIMA DOSE DI ASTRAZENECA? NULLA, DEVE ASPETTARE LA SECONDA - MASSIMO ANDREONI, DIRETTORE DI MALATTIE INFETTIVE DEL POLICLINICO TOR VERGATA: "BISOGNA STARE TRANQUILLI ED ESSERE CONSAPEVOLI CHE SONO STATI VACCINATI MILIONI DI PERSONE E I CASI SEGNALATI DI REAZIONI, IL CUI LEGAME CON LA VACCINAZIONE È ANCORA PERÒ DA DIMOSTRARE, SONO ALCUNE DECINE - UN MODO PER PROVARE A CAPIRE SE DOPO LA SOMMINISTRAZIONE QUALCOSA STA ANDANDO STORTO FORSE C'È ED E'…